Trasporto pubblico a Bisceglie, la provincia Bat cerca operatori per l’affidamento di un anno

La Provincia di Barletta Andria Trani intende acquisire manifestazioni di interesse per l’aggiudicazione del servizio di trasporto locale del Comune di Bisceglie per la durata di un anno (1 ottobre 2020 – 30 settembre 2021) rinnovabile di un ulteriore anno nelle more dell’affidamento da parte della stessa Provincia della gara di bacino, con il fine di individuare operatori economici interessati all’espletamento del servizio stesso.

La manifestazione di interesse non costituisce proposta contrattuale, non determina l’instaurazione di posizioni giuridiche od obblighi, non comporta graduatorie di merito o attribuzione di punteggi e non vincola in alcun modo la
Provincia Bat.

Gli Operatori Economici possono presentare la propria manifestazione di interesse a partecipare alla procedura di gara inviando la richiesta e la documentazione da allegare, indicare l’oggetto dell’avviso.
La domanda di partecipazione dovrà pervenire esclusivamente a mezzo pec, al seguente indirizzo: viabilita@cert.provincia.bt.it, entro le ore 12,00 del giorno 25 (venticinque) settembre 2020.

L’avviso completo può essere consultato cliccando su questo link.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Negozi aperti fino alle 21. Montaruli (Unibat): «Più concertazione nella Bat, Flussi di consumatori verso altre città»

Il nuovo DPCM del Governo prevede la possibilità per i negozi di vicinato di restare aperti fino alle ore 21,00. Un cambiamento importante per alcune città della provincia BT che, con ordinanze sindacali, avevano stabilito l’orario di chiusura serale alle 19,00, con l’adozione fallimentare della sperimentazione dell’orario continuato. Dopo l’incontro di giovedì 3 dicembre tenutosi […]

Mezza Italia ‘gialla’: c’è anche la Puglia. Allarme delle Regioni: ora c’è il rischio di una nuova fuga dal Nord

Mezza Italia torna gialla ma non è ancora il momento di abbassare la guardia e allentare le misure restrittive perché un errore oggi porterebbe ad una terza ondata a gennaio: “serve ancora qualche altro sacrificio” ribadisce il ministro della Salute Roberto Speranza incalzato dalle Regioni che continuano a chiedere al governo di rivedere le scelte […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: