FIALS: Grave carenza del personale ausiliario. La Asl proceda subito con le assunzioni

La Direzione Strategica della Asl BT per poter fronteggiare l’emergenza covid19 nei Mesi di Marzo e Aprile scorso, ha disposto l’assunzione di nuovo personale medico,infermieristico,  Operatori Socio Sanitari.

Nonostante gli allarmi preventivi lanciati in tempi non sospetti dall’Organizzazione Sindacale FIALS, non ha ancora dato seguito, all’assunzione di personale ausiliario attraverso l’approvazione del nuovo business plain della società controllata Sanitaservice srl.

In molte unità operative riscontriamo che non si riesce più a garantire un regolare servizio di questi operatori che vengono spesso chiamati a prestare la loro attività in più unità operative.

I  pochi ausiliari attualmente in servizio ( bisogna sottolineare il grande spirito di abnegazione al lavoro) sono gravati di un carico di lavoro al di fuori delle norme contrattuali, in alcuni casi turnazione senza riposo e con un numero notevole di ore in straordinario per far fronte alle numerose e sacrosante richieste da parte dei Direttori Responsabili delle Unità Operative e dei servizi di tutta la ASL BT,  la situazione si è aggravata dalle circostanze che questo periodo emergenziale richiede, ovvero, igiene continua, sanificazione degli ambienti, suppellettili di unità operative e ambulatori.

I DIPENDENTI SANITASERVICE SONO ORAMAI ALLO STREMO!! e chiedono sempre più il nostro intervento al fine di poter essere ascoltati e considerati.

La situazione si stà aggravando ulteriormente in questi giorni  considerato le numerose dimissioni di ausiliari della  sanitaservice (prevedibili) assunti da altre Asl Pugliesi in quanto vincitori del concorso per operatori socio sanitari bandito dagli ospedali Riuniti di Foggia.

Sempre dallo stesso concorso altri 32  Ausiliari dipendenti della Asl (riservisti della graduatoria ospedali Riuniti di Foggia ex art.52 dlgs175/2001) sono stati inquadrati dal primo ottobre 2020  con il nuovo profilo professionale di Operatore Socio Sanitario per cui non potranno più svolgere le mansione di ausiliario socio sanitario.

Inoltre considerando questa carenza, il personale OSS in servizio è costretto a svolgere mansioni inferiori, sottraendo assistenza ai ricoverati, e quindi venendo meno alle mansioni per cui sono stati assunti e/o riqualificati.

A Lanciare l’allarme ancora una volta per la preoccupante situazione sono Angelo Somma e Sergio Di Liddo rispettivamente Segretario e Vice Segretario dell’organizzazione Sindacale FIALS Bat.

E da Settembre 2019 che la FIALS continua a segnalare questa grave criticità sollecitando la direzione strategica Aziendale della Asl BT per l’approvazione del nuovo Business Plain, e ad affidarsi alla sensibilità rispettivamente del direttore generale e dell’amministratore unico al fine di risolvere tale criticità.

A quanto pare sentito l’amministratore unico della sanitaservice e in fase di adozione il nuovo Business plain da parte della Asl dove si prevede l’assunzione attraverso la sanitaservice Asl Bt di circa 100 unità.

In caso di ulteriore ritardo, a breve gli ospedali saranno al collasso e a rischio infezioni  per la scarsa igiene e sanificazione degli ambienti.

Infatti in questi ultimi Mesi la Asl Bat per far fronte a tale emergenza, e per garantire il servizio di ausiliariato in alcune unità operative e stata addirittura costretta a pensare di ricorrere a ditte esterne.

 

Un’emergenza non nuova, dunque, quella fatta emergere dalla Fials che invita ancora una volta i vertici Aziendali a rivedere l’assetto organizzativo per renderlo congruo alle esigenze reali.

Esigenze da identificare non solo con i bisogni dei pazienti che rischiano di non essere sottoposti alle dovute cure, ma anche in quelle degli stessi lavoratori sottoposti a turni esagerati di lavoro, spesso utilizzati in continua emergenza.

Quindi la FIALS  invita ancora una volta la Direzione Strategica Aziendale a fare presto!

Autorizzando procedure assuntive celeri in modo da poter garantire in questo periodo emergenziale,  ottimali condizioni igienico sanitarie in tutte le unità operative e servizi della ASL BT.

 

La Segreteria Territoriale Fiasl Bat.

Angelo Somma

Sergio Di Liddo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

In Puglia i saldi partono dall’Epifania, ma la priorità dei commercianti è salvare il Natale

Manca un mese ai saldi, che in Puglia partiranno alla vigilia dell’Epifania, ma per i commercianti pugliesi la priorità, adesso, non è tanto quello che si riuscirà a fare con l4 vendite promozionali, che peraltro hanno un po’ perso il loro appeal, quanto l’andamento delle vendite di Natale. Sebbene le strade centrali delle città pugliesi […]

Covid: a Bisceglie un punto nascita per le pazienti positive

L’Asl Bat ha disposto l’attivazione di un punto nascita no-Covid all’ospedale di Barletta e un punto nascita dedicato alle pazienti affette da Covid all’ospedale di Bisceglie. “La scelta – spiegano dall’azienda sanitaria – nasce dalla valutazione dei dati e dalla volontà di garantire alle partorienti del territorio un percorso certo e garantito. Resta attivo, naturalmente, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: