Rifiuti, Legambiente: l’assessore non ascolta le nostre segnalazioni e la Tari è più cara

Adesso basta!
Abbiamo sempre segnalato all’assessore competente (e non solo a lui) le inadempienze compiute dagli addetti al servizio di raccolta delle frazioni di RSU.
Abbiamo telefonato, inviato foto e indirizzi, segnalato zone in cui con puntualità, dopo la raccolta, le aree dove si raccolgono i mastelli, restano più sporche di prima.
Posti in cui i mastelli, dopo la raccolta, vengono sparpagliati davanti ai portoni, rendendo difficoltoso il transito.
Strade in cui si lasciano per giorni i sacchi depositati a pochissimi metri dal portone, invece che comprendere che gli idioti ci sono ma, non per questo il servizio deve essere espletato con cieco rigore.
Per settimane, ciò che fuoriesce dalle buste nei mastelli, durante la raccolta viene lasciato lì, nelle aiuole, sul selciato. Sperando cosa? Che i rifiuti si dissolvano?
E quelle aree, non sono comunali e quindi la loro pulizia è di pertinenza dell’impresa che svolge il servizio?
Poi ci sono le zone dove puntualmente, quando ci sono alcuni turni, il disservizio è costante. Si penserebbe alle solite persone…
Sui social le lamentele dei cittadini sono frequenti, disperate, inascoltate.
In un ultimo messaggio di cui abbiamo traccia, diamo ancora una volta la nostra disponibilità a collaborare, affinché si addivenga ad una soluzione.
Ancora una volta inascoltati…
Questo ignorarci non ci spaventa, non ci nuoce, non ci infastidisce.
I cittadini continuano a chiamarci per segnalare queste inadempienze e noi facciamo ciò che possiamo: riportare a chi di dovere questi scempi.
Crediamo che a tempo debito, i cittadini ricorderanno di essere stati inascoltati.
E intanto ci dicono che la TARI, il prossimo anno costerà ai biscegliesi UN MILIONE DI EURO IN PIÙ. Speriamo siano bugie ma voi che leggete, tenetelo a mente.
A questo punto, la mancanza di risoluzione a questi e tanti altri problemi può avere, dopo più di due anni dall’insediamento di questa amministrazione comunale, solo due giustificazioni: menefreghismo o incapacità.
E adesso dite pure che questo è un attacco politico, tanto il re è nudo!
ALESSANDRO DI GREGORIO
Legambiente Bisceglie

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ponte Lama, limitazioni alla circolazione stradale fino all’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza

Il Sindaco di Bisceglie in data odierna ha firmato un’ordinanza per stabilire limitazioni alla circolazione stradale fino all’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza e ristrutturazione del viadotto “Ponte Lama”, recentemente aggiudicati dal Comune di Bisceglie in seguito ad un finanziamento di 5.000.000 di euro ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Di seguito […]

Diritti umani, dal Midu la solidarietà ai pazienti del Don Uva e alle loro famiglie

E’ vergognoso che in un paese civile succedono fatti vergognosi come quello che è successo all’Istituto Don Uva di Foggia per l’assistenza ad anziani disabili. Ancora una volta la nostra amata terra viene infangata in tutta Italia, a causa di 30 dipendenti sotto inchiesta che hanno usato violenza di ogni tipo sui fragili indifesi disabili, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: