Lottizzazione BiMarmi, l’opposizione ricorre alla Regione: la sezione Urbanistica chiede chiarimenti a Sindaco e Assessori

I consiglieri comunali di opposizione Vincenzo Amendolagine, Franco Napoletano, Giorgia Preziosa, Alfonso Russo, Mauro Sasso e Franesco Spina lo scorso 19 settembre hanno inviato al Segretario Generale della Giunta Regionale, al Presidente della Regione Puglia, all’Assessore all’Urbanistica della Regione Puglia, ai Componenti della Giunta Regionale – e per conoscenza alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani, alla Prefettura Bat e alla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio BAT e FOGGIA – un ricorso ai sensi dell’art. 50 della legge regionale 56/198 contro la delibera di giunta comunale di Bisceglie n. 186 del 31/08/2020 con la quale è stato approvato in via definitiva il piano di lottizzazione della maglia 165 di PRG.

Con quest’istanza, corredata di una serie di puntuali eccezioni riguardanti il mancato rispetto delle norme paesaggistiche vigenti, i consiglieri hanno richiesto l’annullamento della delibera della giunta comunale n° 186/2020 poichè ritengono lo stesso piano sia in contrasto con il comma 7 dell’art. 106 delle norme tecniche di attuazione del P.P.T.R e con ulteriori disposizioni normative.

La Sezione Urbanistica – Servizio Strumentazione urbanistica del Dipartimento Mobilità, Qualità Urbana, Opere Pubbliche, Ecologia e Paesaggio ha riscontrato l’istanza in data 6 ottobre 2020 chiedendo al Sindaco di Bisceglie e al Dirigente della Ripartizione Tecnica di accertare sollecitamente, ognuno per il proprio ambito di responsabilità, le contestazioni dei consiglieri comunali e di produrre “puntuali controdeduzioni nel merito”.

Inoltre lo stessa Sezione Urbanistica – Servizio Strumentazione urbanistica ha rimesso, sollecitando una celere risposta, alla Sezione Tutela e Valorizzazione del Paesaggio della stessa Regione Puglia la valutazione sul ricorso presentato.

I consiglieri ricorrenti esprimono, alla luce dei riscontri ricevuti, fiducia negli organi regionali e della giustizia e continueranno la battaglia per la legalità e per la tutela del territorio anche in altre sedi come la Procura della Repubblica. Il sindaco, la giunta e l’intera maggioranza e gli uffici comunali competenti dovranno ora rispondere nel merito delle eccezioni, avanzate in più occasioni e sedi dai consiglieri di opposizione, ed assumersi per intero le loro responsabilità.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: “La Svolta” viola il termine massimo di vacanza del Segretario Generale: allertati Ministero e Prefettura

Ieri ho scritto la seguente nota-Pec ad Angarano, trasmettendola per conoscenza a Ministero e Prefetture competenti. I cittadini biscegliesi hanno, come tutti, il diritto costituzionalmente protetto a un’Amministrazione comunale imparziale e rispettosa della legge. La figura del segretario generale, ruolo apicale della burocrazia comunale, non può essere affidata a brevi reggenze con un avviso pubblicato […]

Star Volley Bisceglie, Annalisa Mileno è il primo volto nuovo nel roster

Un altro elemento di spessore impreziosisce il “puzzle” Star Volley Bisceglie. La società nerofucsia ha definito l’ingaggio della palleggiatrice pescarese Annalisa Mileno (classe 1993, 177 cm). Quello relativo alla “cabina di regìa” è un movimento di mercato significativo per definizione e la dirigenza biscegliese, matricola del prossimo torneo di Serie B2, ha scelto una giocatrice […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: