Minacce di morte al Ministro Boccia: la solidarietà del Pd della Bat

La federazione del partito democratico della provincia Bat esprime vicinanza e solidarietà al ministro per gli Affari Regionali on.le Francesco Boccia per le reiterate minacce ricevute nei giorni scorsi.
Francesco Boccia non si e’ risparmiato e non si risparmia con il proprio impegno istituzionale in questa fase critica legata alla pandemia da Covid 19. Questo evidentemente contrasta con gli obiettivi destabilizzanti delle istituzioni, di svariati gruppi negazionisti , che sono riluttanti ad assumere norme di comportamento presenti e future che sono necessarie e fondamentali per garantire la pubblica salute .
Al ministro Boccia queste persone che trovano facile collocazione nella destra più becera , rivolgono minacce con il solo intento di sminuire l’attenta azione del governo e del ministro stesso in questa fase pandemica.
I negazionismi , la destra violenta , i patrioti nazionalisti a tastiera non vinceranno mai a suon di minacce perché Francesco Boccia non è solo nel tutelare le istituzioni e la salute di tutti noi.
Noi tutti e tanti altri siamo con Francesco Boccia. Se ne facciano una ragione coloro che fanno dell’odio l’unico strumento di comunicazione.

Federazione PD BAT

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Cultura, Silvestris: «Facciamo rivivere a Bisceglie il festival dedicato a Mauro Giuliani» (IL VIDEO)

Far rivivere a Bisceglie il Mauro Giuliani Festival: un appuntamento che richiami nella nostra città, per l’intero mese di luglio, i più grandi maestri e tutti gli appassionati della musica da chitarra, con esibizioni, concerti e masterclass. Questa l’idea lanciata da Sergio Silvestris, candidato sindaco alle primarie di coalizione del prossimo 12 marzo, per celebrare […]

De Toma: la biblioteca è chiusa da troppo tempo, basta menzogne

I lavori per la nuova biblioteca comunale sono oggettivamente in ritardo, l’amministrazione comunale ha dato la colpa inizialmente alla pandemia, ma questo è falso.  I lavori erano stati annunciati per la prima volta a giugno 2019, ma come sappiamo la nostra regione è entrata in zona rossa a metà Marzo del 2020.  Successivamente l’amministrazione comunale […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: