Spina: «L’inciucio Angarano-Silvestris fa danni anche alla Provincia»

« La lista “Emiliano”, inizialmente esclusa dalla “Commissione Elettorale”, fu reintegrata dal Tar Puglia, dimostrando la legittimità perfetta dei suoi atti. La lista di centro destra “insieme per la Bat” fu, invece, ammessa dalla stessa Commissione, nonostante forti irregolarità; tale lista, ora, viene esclusa, di fatto, per accertamento giudiziale di falsità materiali.

La presenza nella lista di centro-destra provinciale di ben tre consiglieri di Maggioranza di Angarano (oltre a Pedone, presenti Mazzilli e Di Gregorio, aggiunta a penna all’ultimo momento) ha dimostrato plasticamente come le titubanze di Angarano e le sue retromarcia a destra e a sinistra non abbiano portato bene a chi ha ospitato il “blocco di interessi” trasversale di Bisceglie (Silvestris con la parte filo pd di Angarano). Pasticci, forme illegali e dileggio delle istituzioni: stesso stile amministrativo dell’attuale governo Biscegliese. Angarano ha esportato il meglio di se’ in Provincia, con la ciliegina di Pierpaolo Pedone che è passato il giorno dopo, con il beneplacito di Silvestris, nel centro sinistra provinciale per puntellare come vice-presidente la sinistra provinciale.

Da Bisceglie nessun commento, da PD E forza italia, sul brutto pasticcio della falsificazione degli atti accertata dalla Corte di Appello di Bari. Sono lontani i tempi in cui Angarano e Roberta Rigante invocavano le testate nazionali e le magistrature dell’Universo Mondo per arrestare, in senso non metaforico, chi aveva fatto come per regolamento le tessere on Line del pd. Oggi anche i falsi accertati giudizialmente in atti di rilevanza pubblica non suscitano più alcuna reazione in questi signori. Destra e sinistra di governo cittadino stanno comodamente “a tavola” insieme, con i cittadini che, invece, non possono fare la spesa perché a Bisceglie non vengono più pagati neanche i bonus emergenza, quelli casa e quelli dei libri per le persone fragili. È’ questa la politica che volevano quelli dell’inciucio “SVOLTISTA”; ma non avevano fatto i conti con i tanti politici onesti e i tanti cittadini arrabbiati. Intanto, complimenti per il coraggio e auguri a Giuseppe Bufo, che giuridicamente oggi deve ritenersi eletto al consiglio provinciale, unitamente agli altri candidati della lista Emiliano esclusi dall’aberrante decisione della commissione elettorale provinciale, censurata dalla sentenza della Corte d’Appello di Bari».

E’ quanto scrive il consigliere comunale Francesco Spina in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

A zero i lavori alla “Monterisi”: continuano i disagi per gli studenti e per le loro famiglie (IL VIDEO)

«Con il vice presidente della commissione regionale cultura e pubblica istruzione Francesco La Notte, ho avuto modo di effettuare un sopralluogo presso il plesso scolastico della Monterisi in viale Calace, in corso di ristrutturazione. La situazione è allarmante. Sono passati due anni ormai e nemmeno si intravede la conclusione dei lavori, la cui data manca […]

Pug, il Movimento Politico “Spazio Civico” chiede un incontro perché i cittadini siano coinvolti nella discussione

“Il Comune di Bisceglie, nello scorso Consiglio Comunale (12 gennaio) ha finalmente adottato il PUG (Piano Urbanistico Generale); un essenziale strumento di pianificazione e governo della città, che aggiorna l’ormai datato P.R.G. del 1977. L’iter di approvazione del PUG è lungo e non è ancora terminato; dopo la fase dell’Adozione è prevista una ‘finestra temporale’ […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: