Futbol Cinco, Mister Di Pinto: «Avvio soddisfacente, migliorare la mentalità»

Dopo tre settimane di stop forzato dovuto alla sospensione dei campionati regionali di calcio a 5, in casa Fùtbol Cinco Bisceglie è il momento di fare il punto della situazione.
Per comprendere le sensazioni in casa nerazzurra, abbiamo sottoposto a mister Maurizio Di Pinto alcune domande.

Sin dai nastri di partenza, la stagione sportiva 2020/21 si preannunciava difficile e particolare, vista l’emergenza sanitaria non ancora cessata in estate. Nonostante un rigido protocollo da eseguire per allenamenti e gare ufficiali, il blocco dei campionati è stato inevitabile a causa dell’aumento dei contagi.

La tanto temuta sospensione della serie C1 è arrivata prima delle aspettative? Ha condiviso da subito la decisione di fermare il torneo dopo il match disputato lo scorso 24 ottobre?

«Personalmente ero consapevole che quella che stavamo per cominciare sarebbe stata un’annata travagliata. Mi sarei aspettato, però, un aumento dei contagi in inverno, conseguenza della poca cautela avuta in generale nel corso dell’estate. Detto questo, non ho condiviso il blocco dei campionati regionali: viste le ultime restrizioni sugli spostamenti tra regioni, credo sarebbe stato opportuno sospendere i campionati Nazionali. A differenza di quest’ultimi, nei regionali gli spostamenti sono già contenuti e limitati all’interno dello stesso territorio. In ogni caso, le regole vanno rispettate e confido nel lavoro delle istituzioni.
Tuttavia sono ottimista di natura e tra le tante difficoltà di questo periodo voglio evidenziare un aspetto positivo: in queste prime giornate ho notato tanti giovani in campo, segno che le società hanno fatto di necessità virtù. Spendere meno economicamente ed investire sui ragazzi, magari a discapito dei risultati immediati, è l’atteggiamento che dovrebbe prevalere. Il nostro sport necessità di rinnovamento, con un percorso di crescita condiviso tra giovani giocatori e, perché no, nuovi allenatori; con una serena programmazione, potrebbero nascere futuri talenti».

Passiamo al futsal giocato. Qual è il bilancio del Fùtbol Cinco dopo questo breve avvio di campionato?

«Sono soddisfatto per quanto visto nelle prime gare disputate dai miei ragazzi. Abbiamo affrontato sei formazioni di livello, tra cui una candidata alla vittoria finale del torneo. Escludendo la debacle di Ruvo con la Futsal Andria e il secondo tempo della sfida interna con il Futsal Monte Sant’Angelo, abbiamo dimostrato di aver intrapreso la strada giusta. Abbiamo un’idea di gioco, un gruppo che pian piano sta diventando squadra: abbiamo voglia di giocarcela con tutti. Di sicuro non tutti i meccanismi si acquisiscono in tre mesi: possiamo e dobbiamo migliorare l’aspetto mentale. L’ultima gara disputata ne è stata la dimostrazione, visto che abbiamo disputato un gran futsal per 15 minuti, portandoci avanti 2-0, salvo poi adagiarci e subire la rimonta dell’esperto team avversario».

Lo stop forzato rischia di compromettere il lavoro di preparazione atletica effettuato in estate?

«Nel precampionato il gruppo ha lavorato sodo per ritrovare un’adeguata preparazione fisica. Purtroppo questo periodo di inattività ci penalizzerà molto: gran parte del lavoro è ormai vanificato e dobbiamo ricominciare. In ogni caso rimango fiducioso per tutto. Mi manca troppo il campo, il gruppo, la gara del sabato. Non vedo l’ora di ricominciare».

Intanto il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Puglia Lega Nazionale Dilettanti ha ufficializzato le date per la ripresa dell’attività ufficiale su scala regionale.

Dal 4 dicembre saranno possibili gli allenamenti collettivi delle squadre dilettantistiche e giovanili affiliate alla LND, al fine di consentire alle società gradualmente alla ripresa dell’attività ufficiale stabilita per il mese di gennaio 2021 nel rispetto dei protocolli sanitari.

Le gare di recupero dei campionati regionali dilettantistici e giovanili saranno disputate il 3 e 6 gennaio; dopodiché, il 10 gennaio ripartirà l’attività ufficiale dei tornei, tra cui la serie C1 di calcio a 5, proseguendo dalla giornata in cui erano stati sospesi. Tuttavia le previsioni relative alla ripresa dell’attività sono subordinate all’evoluzione della pandemia e alle conseguenti determinazioni del Governo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Al gol di Diop risponde nel finale Musso: 1-1 tra Paganese e Bisceglie

Pareggio di carattere e grinta per il Bisceglie che impatta per 1-1 contro la Paganese nel match valevole per la dodicesima giornata d’andata del campionato serie C girone C. Un ottimo risultato per  i nerazzurri considerando che erano reduci da venti giorni di stop a seguito del Covid – 19 e si sono allenati, quasi […]

Bisceglie calcio, Bucaro: “Mi aspetto tanto sotto l’aspetto caratteriale”

Dopo venti giorni dall’ultima apparizione avvenuta al “Menti” di Castellammare di Stabia, il Bisceglie scenderà nuovamente in campo domani pomeriggio, domenica 22 novembre, alle ore 15.00 al “Marcello Torre” di Pagani per affrontare i padroni di casa della Paganese nel match valevole per la dodicesima giornata d’andata del campionato serie C girone C. “Mi aspetto […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: