Imprenditori biscegliesi in difficoltà, Di Leo (Bisceglie d’Amare): istituiamo il “Bonus Covid Partita Iva”

«Ritengo che “fare politica” significhi anche mettersi a disposizione della nostra comunità, soprattutto in questo momento difficile per la nostra città e i nostri concittadini». Inizia così Marco Di Leo, candidato consigliere comunale alle amministrative del 2018 per la lista civica Bisceglie d’Amare.

«Mi permetto di suggerire al Sindaco Angarano e ai nostri amministratori di metter mano alle casse comunali e di aiutare, anche con piccoli aiuti, il comparto produttivo delle p.iva presenti nella nostra città, attraverso l’istituzione, tramite delibera di giunta, di un “BONUS COVID P.IVA”.

Tale misura ha come suo obiettivo quello di erogare un contributo economico una tantum, finanziato con fondi comunali, per sostenere i titolari di Partita Iva (inclusi i professionisti iscritti agli Albi e ai relativi Ordini professionali) che sono stati costretti alla chiusura delle proprie attività. Sarebbe altresì utile operare delle distinzioni, in base a quanto dichiarato nell’anno 2019, dando quindi priorità alle fasce di reddito medio-basse.

Per le chiusure fra i 7 e i 14 giorni, causa positività confermate dall’ASL, il Comune di Bisceglie potrebbe mettere a disposizione 500 euro a fondo perduto, 750 euro per le chiusure protratte oltre i 15 giorni.

Il Comune di Bisceglie, altresì, potrà disporre la liquidazione del contributo mediante bonifico sull’IBAN dichiarato in sede di domanda, previa verifica della documentazione attestante lo stato di positività/quarantena del soggetto indicato nell’apposita dichiarazione sostitutiva allegata all’istanza e verificando la regolarità del soggetto richiedente alle imposte comunali sino al 2019». Spiega Di Leo.

«La crisi sanitaria, a cui bisogna prestare la massima attenzione, porta con sé una crisi economica inevitabile. È giunto il momento di esser vicini ai nostri imprenditori e sostenere, anche con piccoli gesti, chi può far ripartire il tessuto socio economico della città». Termina Di Leo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Lottizzazione BiMarmi, Spina: «Angarano sa che gli uffici regionali non hanno potere giudiziario?»

«Far capire Ad Angarano la distinzione tra un ricorso amministrativo gerarchico e un ricorso giudiziario non sarà facile, questo lo sappiamo. I dirigenti regionali non hanno i poteri giudiziari (che competono solo a TAR E PROCURA E TRIBUNALI) per verificare i conflitti di interessi tra assessori, progettisti e proprietari, che hanno già portato all’annullamento della […]

Galizia (M5S): in arrivo fondi per i mutui delle imprese olivicole

“Buone notizie sul fronte olivicolo: verranno presto elargite risorse pari a 5 milioni di euro, previste dal Decreto Emergenze Agricole, a supporto del comparto imprenditoriale olivicolo, con l’obiettivo di offrire una copertura, parziale o totale, dei costi sostenuti per gli interessi dovuti relativamente all’anno 2019 su mutui bancari contratti entro il 31 dicembre 2018”, fa […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: