Ristori per Comuni in zona arancione, La Notte: “I tempi potrebbero non essere brevi”

Nelle ultime ore, da più versanti, è giunta la notizia dell’arrivo del ristoro per i pubblici esercizi che rientrano nella zona arancione in Puglia. Una buona notizia per i venti Comuni che si trovano in questa zona e che sono stati oggetto dell’ordinanza firmata dal Presidente Michele Emiliano.

“La Regione si sta muovendo per quelle che sono le sue competenze – dichiara il consigliere regionale Francesco La Notte – ma attenzione a creare false illusioni sulle tempistiche che dovranno comunque seguire un determinato iter. La procedura non potrà essere irrazionale, non c’è ancora una delibera e questa, una volta fatta, dovrà essere successivamente votata in Giunta”.

“Sia chiaro i soldi stanno arrivando – sottolinea il consigliere La Notte – con il Governo pronto a dare alla Regione 20 milioni per aiutare le categorie che hanno subito gravi danni in questo periodo. Come già noto, il contributo equivarrà al 5% del volume d’affari del 2019 per le province di Bari, Foggia e Bat. Un aiuto che arriverà comunque dopo una attenta e doverosa verifica da parte dell’Agenzia delle Entrate e delle Camere di Commercio prima di essere erogato”.

“La macchina regionale sta facendo il suo dovere per cercare di aiutare gli esercizi in difficoltà – conclude il consigliere Francesco La Notte – ma, ripeto, rispettiamo i tempi dovuti e lasciamo fare tutte le opportune verifiche per fare in modo che non ci siano incongruenze e che tutti beneficino di quanto gli spetta”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Teatro Garibaldi, Spina: la cultura abbandonata da Angarano e Silvestris (IL VIDEO)

La cultura abbandonata: lo storico Teatro Garibaldi, chiuso da Angarano-Silvestris subito dopo le elezioni del 2018, è stato ormai completamente abbandonato a se stesso. Ogni anno i cartelli dei lavori in corso vengono sostituiti con il fine lavori che cambia: da gennaio 2020, ora c’è scritto giugno 2023 (dopo le elezioni comunali della nuova amministrazione). […]

Fata insiste: «Angarano sia chiaro e faccia i nomi di chi lo avrebbe offeso»

E no, questa volta non lasceremo passare “in cavalleria” l’ennesimo scivolone della disastrosa comunicazione del sindaco in carica.La frase “Non esiste un’opposizione seria, si cerca esclusivamente di gettare fango sulle persona e sulla famiglia” chi l’ha pronunciata? Risponda a questo, Angarano. Lo ha detto sì o no? Ricordi, però, che la registrazione del suo discorso […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: