Covid: boom nuovi casi, Puglia a ‘rischio Alto’

L’indice Rt in Puglia, nel periodo 18 novembre-1 dicembre è sotto il livello di allerta pari a 1, attestandosi allo 0,8%. Anche i ricoveri sono in calo: per la prima volta dopo oltre un mese, i pazienti assistiti nelle strutture sanitarie sono sotto la soglia dei 1.800, per la precisione 1.782; di questi, 187 si trovano nelle terapie intensive, contro i 200 di giovedì.

Ma resta alto il numero di pugliesi contagiati: con i 1.813 registrati nel bollettino di ieri, la Puglia è la terza regione con il maggior numero di casi giornalieri, dopo Veneto (3.883) e Lombardia (2.938). Il report dell’Istituto superiore di Sanità sull’andamento dell’epidemia di Covid-19 in Italia pubblicato oggi rivela che la situazione è in miglioramento, anche se la Puglia viene inserita ancora nella fascia a “rischio alto” per l’impatto sul sistema sanitario regionale. Nella giornata di venerdì è salito il numero dei tamponi processati, 11.223, mai così tanti in una singola comunicazione, ma anche la percentuale di quelli positivi rispetto a ieri (16,15%). I nuovi contagiati sono così suddivisi: 667 in provincia di Bari, 215 in provincia di Brindisi, 332 nella provincia Bat, 258 in provincia di Foggia, 103 in provincia di Lecce, 219 in provincia di Taranto, 7 residenti fuori regione, 12 casi di residenza non nota. I nuovi decessi riportati sono 34: 12 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 9 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto, e portano il totale delle vittime a 1.868, mentre con 590 guariti in più rispetto a quelli trasmessi ieri i negativizzati arrivano a 18.460. Con queste cifre gli attualmente positivi salgono a 49.901. Intanto, oggi sono saliti a sei i decessi tra gli anziani ospiti della Rsa “Domus Sancta Familia” di Locorotondo (Bari): si tratta di due donne di 87 e 94 anni che, per l’aggravarsi delle loro condizioni di salute, nei giorni scorsi erano state ricoverate in ospedale. Proprio sulla situazione delle Rsa la prefetta di Bari, Antonella Bellomo, “ha garantito il suo intervento ufficiale che formalizzerà con una richiesta di riscontro alla Regione”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Mercato domenicale di febbraio in piazza Vittorio Emanuele II

Ripartono gli appuntamenti con il mercato domenicale in città come stabilito nel Documento Strategico del Commercio approvato nel Consiglio Comunale del 30.09.2019 che ha accreditato per dodici anni settanta posteggi ogni prima domenica del mese ad altrettanti operatori. L’appuntamento è in piazza Vittorio Emanuele II dalle 8 alle 14 domani 5 febbraio. “Un’occasione per quanti […]

Allerta meteo arancione per forte vento dalle ore 12 del 4 febbraio per le successive 24-36 ore

La Sezione Protezione Civile della Regione Puglia ha diramato lo stato di allerta meteo arancione sul settore della Puglia centrale Adriatica, in cui è compresa Bisceglie, dalle ore 12 del 4 febbraio 2023 per le successive 24-36 ore. La causa dell’avviso è l’imperversare di venti tendenti a forti dai quadranti settentrionali con rinforzi di burrasca […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: