U Calannèrie 2021 de Vescègghie, la “grande bellezza” locale vista da Artisti speciali

Siamo al quarto anno della realizzazione del Calannèrie, il calendario in dialetto biscegliese nato dal desiderio di un concittadino, il commerciante Vito Antonino, di esprimere anche visivamente l’amore per la sua città, la nostra, attraverso la diffusione del dialetto locale biscegliese e la presentazione di quegli aspetti direttamente o indirettamente collegati al dialetto, di natura storico-archeologico-culturale.

In continuazione con il tema dello scorso anno, il tema di quest’anno riprende i siti archeologico-storico-naturalistici del nostro territorio.

Bisceglie ha tantissimo da offrire, ma è stato necessario selezionare a malincuore i siti perché ve ne sono tantissimi che meriterebbero maggiore visibilità e celebrazione per una più piena e consapevole fruizione da parte dei biscegliesi e di tutti quelli che si affacciano nella nostra città alla ricerca del bello interessante che arricchisce culturalmente. Ma, come si sa, l’anno ha solo dodici mesi.

Si spiega così la dedica di copertina ai biscegliesi e a quanti vorranno venire ad ammirare la nostra “grande bellezza”.

Quest’anno, l’opera si avvale, tra gli altri ormai acquisiti collaboratori e patrocinatori, anche del lavoro della guida turistica Marianna Preziosa e della Cooperativa sociale Uno tra Noi.

Marianna Preziosa ha redatto la parte descrittiva dei siti storici raffigurati per ciascun mese. Lavoro improbo per la necessità di sintetizzare la mole dei dati informativi che ciascuno sito contiene e sintetizzarli a causa dello spazio ridotto concesso in un’opera di queste dimensioni e struttura.

La Cooperativa Uno tra Noi, nel trentennale della sua fondazione, per mezzo delle persone che frequentano il Centro Diurno, uomini e donne con diverse abilità, ha realizzato graficamente la rappresentazione artistica di quei siti corredandoli con la carrellata dei Valori cui essa si ispira nello svolgimento della propria attività sociale.

Questo lo schema del lavoro.

Mese per mese il calendario riporta le seguenti rubriche: l’orario dell’alba e del tramonto; i proverbi dialettali biscegliesi con traduzione e breve commento; i giorni della settimana in dialetto biscegliese con annotazioni particolari in dialetto; giorni e settimane trascorsi dall’inizio dell’anno e giorni mancanti alla fine; immagine centrale e descrizione sintetica del sito in esame; interpretazione artistica figurativa del sito ad opera dei “ragazzi” della Coop. Uno tra Noi; poesia dialettale; origine delle parole dialettali biscegliesi; modi di dire dialettali con traduzione e spiegazione del loro significato.

La scrittura in dialetto di alcune parti del calendario si avvale dell’esperienza e delle conoscenze teoriche e pratiche della nostra lingua biscegliese, attraverso lo studio e il parlare quotidiano dei biscegliesi. In questo la “Canigghie de Vescègghie” fa da sostrato e supporto alla evoluzione in atto dell’espressione dialettale ed ha patrocinato la stesura del calendario.

Per facilitare la lettura delle rubriche dialettali, nella retrocopertina ci sono dei brevi suggerimenti tratti dalla Grammatica contenuta nel libro “U dialétte nóuste” di L. De Ceglia, G. D’Andrea, N. Gallo, D. Rigante.

Oltre all’alfiere iniziale, ormai capofila Vito Antonino, quest’anno sono scesi in campo i titolari di altre attività commerciali (Marchese La Stampa di Classe, Farmacia Narciso, La Peschereccia, Pasticceria Trani, TecnoMetal Lavorazioni Anticorodal, L&D s.r.l. Mercato Ortofrutticolo, Magazzini del Popolo-Intimo Biancheria per la casa, SI elettronica-sistemi di sicurezza domotica videocontrollo centro assistenza, Osteria del Seminario, Despar-Corso Umberto 174, e chi non ha voluto comparire) che hanno voluto supportare questo lavoro che ormai si identifica con l’iniziativa a sfondo benefico. Infatti, il contributo offerto dai commercianti anzidetti servirà per la stampa dello stesso calendario mentre il ricavato raccolto da quanti liberamente vorranno partecipare per il Calannèrie 2021 sarà devoluto in beneficenza alla Cooperativa Uno tra Noi che renderà pubblico il suo importo finale e la destinazione di utilizzo.

Nicola Gallo

Curatore e realizzatore dei Calannèrie

P.S. IL CALENDARIO SI POTRÀ RILEVARE PRESSO GLI ESERCIZI COMMERCIALI DEGLI SPONSOR PREVIO CONTRIBUTO LIBERO

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Dal Comune istituito il canone per occupazione suolo pubblico e pubblicità

La Giunta comunale ha approvato la proposta di istituzione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria e del canone di concessione per l’occupazione delle aree e degli spazi appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile e aree mercatali. Si tratta di una disciplina provvisoria a seguito dell’abrogazione prevista nella legge 160 del 2019 […]

Il biscegliese Claudio Di Gennaro nominato Presidente dei Revisori dei Conti dell’ass. Giovani Farmacisti

L’Associazione Giovani Farmacisti della Provincia di Bari, AGIFAR, ha eletto il nuovo Direttivo: il nuovo Presidente è Dino Spinelli. Il biscegliese dott. Claudio Di Gennaro nominato Presidente dei Revisori dei Conti.  L’Agifar Bari e Bat ha svolto l’Assemblea elettiva, alla presenza del Presidente uscente Agifar Bari Rossella Galetta, per eleggere il Consiglio direttivo e il Collegio […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: