Saldi in partenza in Puglia. Unionecommercio: “Una beffa per i commercianti”

Anche in Puglia partono i saldi invernali. Un contesto drammatico nel quale parlare di vendite a saldo cioè l’alienazione dei prodotti di stagione rimasti invenduti tuona come una beffa e questo non sfugge all’attenta Associazione pugliese di rappresentanza UNIONECOMMERCIO il cui Presidente Savino Montaruli ha dichiarato: “ho letto le dichiarazioni dell’amico Benny Cambobasso di Confesercenti Puglia il quale parla di errori che graveranno sui commercianti e paventa il rischio che quest’anno i saldi potrebbero essere un “salto nel buio”. Condivido totalmente la riflessione del Presidente regionale ma mi preme sottolineare il fallimento di coloro che non riescono a rappresentare il mondo delle piccole imprese, nonostante le richieste dei commercianti le cui istanze, evidentemente, alla Regione Puglia quelle cosiddette Associazioni storiche di rappresentanza definite le maggiormente rappresentative ma solo sulla carta non sanno né tutelare né tantomeno dimostrano di avere capacità e libertà intellettuale di poter difendere, visto che sono di fatto diventate Socie della politica e delle amministrazioni pubbliche. Sono anni, infatti, che si discute di una profonda revisione della legge regionale sui saldi e della loro liberalizzazione ma evidentemente gli interessi commerciali delle grandi catene di distribuzione, anche all’ingrosso, prevalgono sulla flebile ed inconsistente “difesa” da parte delle Associazioni privilegiate che siedono ai tavoli regionali per grazia ricevuta.

Allora all’amico Benny dico di non parlare in terza persona come se a quei tavoli ci fossero i fantasmi, che pure a volte abbiamo il dubbio ci siano. A quei tavoli siede proprio lui ed i suoi privilegiati consoci quindi la smetta con le ipocrisie e si prenda atto di quell’incapacità promuovendo una profonda revisione del sistema di rappresentanza in quanto i danni finora procurati al piccolo commercio pugliese sono incalcolabili e il completo e totale asservimento alla politica ed ai grandi interessi dei gruppi e lobby di potere porteranno quel sistema di rappresentanza, così come oggi ancora concepito, al collasso totale ed ala sconfitta di intere Categorie, come sta avvenendo anche per gli Ambulanti. In fondo non è strumentale ricordare che mentre impazzava il Coronavirus c’era chi inneggiava alla birra per sconfiggerlo” – ha concluso Montaruli di Unionecommercio – UniPuglia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Popolo della Famiglia Bisceglie, stop a propaganda su inutile DDL Zan

In questi giorni c’è una forte pressione mediatica per far calendarizzare e approvare la proposta di legge dell’onorevole Alessandro Zan (PD) sull’omotransfobia. È stata anche lanciata una campagna per sostenere questa proposta di legge. Il circolo di Bisceglie del Popolo della Famiglia chiede di smetterla con questa propaganda e piuttosto di spendere forze ed energie […]

Litoranea chiusa al traffico per lavori di potenziamento della rete elettrica

La società E-Distribuzione Spa ha chiesto al Comune di Bisceglie la chiusura temporanea al traffico veicolare di via Vito Siciliani località “La Salata” nel tratto compreso da via della Libertà sino al civico 10, al fine di poter eseguire la manomissione della sede stradale per costruzione e potenziamento della linea elettrica. Il tratto di strada […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: