A Bisceglie la sperimentazione del vaccino Reithera

La Asl Bt è stata selezionata tra i centri italiani dove sarà condotta la sperimentazione del vaccino Reithera. Le attività saranno coordinate dal dottor Sergio Carbonara, direttore della unità operativa di Malattie Infettive dell’ospedale di Bisceglie, a conclusione dell’iter amministrativo in corso. La fase 1 della sperimentazione si è infatti appena conclusa: con ogni probabilità entro l’inizio di marzo sarà possibile avviare le fasi successive con il coinvolgimento di più centri italiani. Nella Asl Bt saranno coinvolti 40 volontari.

“Siamo molto contenti di essere stati selezionati tra i centri che potranno fare sperimentazione – dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt – l’attenzione nei confronti della ricerca è massima e ci siamo subito detti disponibili. La sperimentazione coinvolgerà attivamente più aree aziendali e più servizi con il coordinamento delle malattie infettive. Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta tutto il personale impegnato nelle attività di assistenza che anche in questa occasione sta mostrando abnegazione e la massima serietà professionale”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ecco i tre volontari selezionati per il Servizio Civile in Pro Loco

Sono state pubblicate le graduatorie definitive, suddivise regione per regione, del progetto “Le Pro Loco per la promozione del patrimonio culturale e la valorizzazione sostenibile dei territori”.   Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, trascorsi trenta giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria, ha stilato l’elenco definitivo dei giovani […]

Campagna vaccinazioni. On. Galantino (FdI): approvato ordine del giorno a mia firma per incremento dosi da inviare alle Regioni

“La campagna vaccinale è strettamente legata alla ripartenza del nostro Paese ma dobbiamo considerare anche ciò che sta accadendo nella sanità: penso ai 30mila morti in più non attribuibili al Covid, i numeri dei ricoveri del 2020 che ci fanno notare un decremento di un milione di ricoveri rispetto al 2019, infarti triplicati, un milione […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: