Caritas e EPASS, iniziativa solidale raccolta farmaci a Bisceglie: Banco Farmaceutico

Dal 9 al 15 febbraio sarà attivo anche a Bisceglie il Banco farmaceutico: chi si recherà nelle farmacie D’Amore, Del Ponte, Di Gennaro, Lovero, San Francesco, Silvestris, Stolfa troverà dei volontari della Caritas  e del Poliambulatorio Buon Samaritano gestito dall’EPASS che potranno illustrare le finalità della iniziativa.

Chiunque abbia a cuore il benessere degli altri, potrà manifestare la propria sensibilità e la propria generosità lasciando un segno tangibile: un farmaco da banco, su consiglio (buon uso, finalità terapeutiche.) del farmacista.

Tutto potrà contribuire a fare fronte alle necessità delle tante famiglie e dei tanti concittadini che la pandemia ancora in atto ha lasciato senza lavoro e senza sussidi idonei a fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Oggi, come rare volte nella storia contemporanea, servono esempi e gesti di gratuità: almeno 430mila persone non si possono curare per ragioni economiche. Il motto del Banco farmaceutico questo anno è: “Perché nessuno debba più scegliere se mangiare o curarsi”.

Sicuri che anche quest’anno i Biscegliesi non faranno mancare il loro appoggio all’iniziativa, Caritas e Poliambulatorio Buon Samaritano ringraziano di cuore sin da ora ed assicurano di rendere noto, come ogni anno, con un comunicato il risultato della raccolta.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Associazione Nazionale Bande da Giro, la delegazione del Presidente Grillo incontra la Conferenza Episcopale Pugliese

Giovedi 25 febbraio una delegazione pugliese dell’Associazione Nazionale Bande da Giro, guidata dal suo Presidente, è stata ricevuta presso l’Episcopio di Otranto da Sua Eccellenza Mons. Donato Negro, Presidente della Conferenza Episcopale Pugliese, da S.E. Mons. Luigi Renna e da S.E. Mons. Vito Angiuli. Nell’incontro, svoltosi in un clima sereno e cordiale, i vescovi hanno […]

Covid: restrizioni anche a Pasqua, il nuovo Dpcm. Ecco cosa si può e non si può fare fino al 7 aprile

Si attende il nuovo Dpcm, quello che scatterà il 6 marzo e dovrebbe essere valido per un mese imponendo cosi’ divieti e restrizioni anche per Pasqua e Pasquetta, le seconde dell’era Covid. Queste dovrebbero essere le restrizioni contenute. VIAGGI VIETATI, STOP SPOSTAMENTI TRA LE REGIONI Il divieto di spostamento tra le Regioni è valido fino […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: