Covid, Lopalco: occorre cambiare il meccanismo del “semaforo” in tutta Italia

“Credo che il meccanismo” del “semaforo”, con la suddivisione dell’Italia in fasce di rischio, “debba essere rivisto perché è così veloce il cambiamento della situazione epidemiologica che cambiare zona di rischio sulla base di una valutazione di dati che vengono da due settimane prima e’ un meccanismo che funziona poco”. Lo ha detto l’assessore alla Salute della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, in una intervista al TgR Puglia.

“Abbiamo segnali che la variante inglese sta prendendo il sopravvento su le altre varianti. Questo succede quando una variante è più contagiosa”, ma “non abbiamo segnali che chi sia infettato con questo ceppo abbia avuto una malattia più grave”. Ha spiegato Lopalco. “Questo però – ha precisato – non ci deve fare rilassare perché già il fatto che una variante possa essere più contagiosa” significa che “aumenterà il numero di infezioni” e di conseguenza “purtroppo aumenteranno i ricoveri”. “Dobbiamo prevenire l’infezione da qualunque variante”, ha concluso Lopalco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Amendolagine (M5S): su DUP e urbanistica giudizio severo, ma dimostriamo su acque reflue e edilizia pubblica di essere opposizione responsabile

Nonostante il parere negativo sul Dup che non mostra alcuna visione strategica per la città e per lo più riporta dati aggiornati a 10 anni fa, nello scorso Consiglio Comunale il Movimento 5 Stelle ha dimostrato, per l’ennesima volta, di svolgere un’opposizione severa ma mai preconcetta e strumentale a questa Amministrazione. Lo confermano: –  il […]

Bisceglie Illuminata aderisce alla petizione promossa da De Toma

I ragazzi del movimento giovanile “Bisceglie Illuminata”, aderiscono con entusiasmo alla petizione promossa dall’amico Alberto De Toma per la tutela delle aree comunali denominate “pantano”, “ripalta” e “lama santacroce”. E’ l’avvio di un percorso amministrativo volto non solo a consolidare la tutela delle suddette aree, già attenzionate dalla pubblica amministrazione, ma a creare migliori condizioni gestionali […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: