Era agli arresti domiciliari ma continuava a spacciare: arrestato biscegliese di 28 anni

Detenuto agli arresti domiciliari ma continuava ancora a spacciare droga. I carabinieri lo scoprono e lo arrestano con quest’altra accusa. Era da giorni ormai che i militari della Sezione Operativa della Compagnia di Molfetta avevano posto sotto la lente di ingrandimento i movimenti di alcuni soggetti, dediti all’uso di marijuana in città, e alla fine sono risaliti al loro fornitore. Dopo un attento servizio di osservazione, a seguito del quale i militari di Molfetta hanno contestato ad alcuni acquirenti la detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti, lo spacciatore è stato individuato. Si tratta di D.M. di anni 28, residente a Bisceglie, già noto alle forze dell’ordine sempre per fatti legati alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Cosa che ha continuato a fare. L’uomo è stato quindi trasferito nel carcere di Trani.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Sequestro lidi, Ass. “Pro Natura”: accertare responsabilità a qualsiasi livello

L’Associazione Ripalta Area Protetta – Pro Natura esprime la sua gratitudine al Nucleo Operativo di Polizia Ambientale della Capitaneria di porto di Barletta e alla Procura della Repubblica presso il tribunale di Trani per l’importante operazione di polizia giudiziaria. L’Associazione auspica che vengano accertate tutte le eventuali responsabilità a qualsiasi livello.

Sequestro Lidi, Legambiente Bisceglie: «Angarano e Naglieri avevano dichiarato che i lavori erano autorizzati. Facciano chiarezza»

A seguito di una nostra richiesta di verifica (ma non sappiamo se ci siano state altre denunce) , inviata per PEC a diverse autorità (tra cui le Capitanerie di Porto di Barletta e Bisceglie), e stato effettuato un sequestro penale delle spiagge sulle quali si stavano effettuando dei lavori per la realizzazione di due lidi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: