Giornata nazionale vittime del Covid, La Notte: “Avversario subdolo che ho dovuto affrontare personalmente”

Esattamente un anno fa le immagini dei camion militari che trasportavano le bare dei defunti dalla città di Bergamo, hanno fotografato in maniera indelebile il terribile momento che stiamo vivendo a causa della pandemia. Una lotta quotidiana contro un avversario invisibile che si nasconde dietro l’angolo e prova a colpirti nel momento in cui abbassi la guardia, anche solo per un istante.

Un avversario che ho dovuto combattere personalmente, all’inizio con inevitabile preoccupazione ma poi, seguendo scrupolosamente il protocollo che andava rispettato per il bene mio e dei miei cari, tutto è andato per il meglio. Chi ha provato in prima persona la malattia Covid, sa bene quanto questa sia una patologia subdola, in grado di lasciare segni tangibili sul corpo e nell’anima.

Fortunatamente da un mese il mio percorso con la malattia è terminato. Ma aspetto il momento di potermi rendere utile per il prossimo donando plasma a coloro che stanno ancora, con coraggio, combattendo contro il Covid. A loro rivolgo il mio pensiero quotidiano, l’augurio di poterne uscire al più presto per tornare alla vita di tutti i giorni. Un desiderio di straordinaria normalità che tutti speriamo diventi realtà al più presto.

Dott. Francesco La Notte

Consigliere Regionale “Popolari con Emiliano”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Estate Biscegliese, le precisazioni dell’ass. Bianco: «Abbiamo preferito sostenere le realtà locali»

“Noi ci rendiamo conto che i metodi siano ben diversi rispetto al passato ma non è una buona ragione per polemizzare e mistificare la realtà. Prima si spendevano decine di migliaia di euro per singoli eventi che non sempre portavano valore aggiunto alla Città. Ora si usa un metodo trasparente e concertativo che, al netto […]

Green Pass, Lopalco: Si sta abusando della parola “libertà”

“Da quando il Governo ha sacrosantamente sancito l’uso del cosiddetto green pass per evitare chiusure generalizzate a fronte della ripresa della circolazione virale, la parola più bella che conosciamo, la parola libertà, è stata più che mai vittima di abuso”. Lo dice l’assessore pugliese alla Sanità, Pier Luigi Lopalco commentando l’introduzione del Green pass in […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: