Pandemia, a Bisceglie giochi inaccessibili nei parchi. «Un grave danno psicologico per i nostri bambini»

Una foto che spiega più di tante parole il momento difficile legato alla pandemia anche dal punto di vista delle esigenze dei più piccoli. L’ha pubblicata sul suo profilo Facebook una lettrice che ha voluto diffondere il suo messaggio anche attraverso La Diretta con un testo che pubblichiamo di seguito.

Sono Valentina e sono una mamma di 25 anni di una bambina di due anni, vi invio questo post con foto allegata che ho pubblicato su Facebook perchè c’è un argomento di cui nessuno parla, ovvero il danno psicologico che tutto ciò sta creando ai bambini.
Io con le mie amiche mamme ci siamo sempre ritrovate in questo parchetto nella zona 167 pubblico, all’aperto molto grande dove il pericolo di assembramento è non basso ma di più perchè io come le altre mamme abbiamo sempre rispettato le regole per la salute dei bambini che è la cosa a cui teniamo di più.
Ieri mi sono recata nel parchetto per poter portare mia figlia anche se siamo in zona rossa perchè questo è uno spostamento giustificabile poichè l’unico posto vicino le nostre abitazioni per poter dare un pò di spensieratezza, come è consentito lo sport per gli adulti dovrebbe essere consentito per i bambini, poiché giocare è uno sport che loro meritano.
Detto ciò la foto parla da se ed io insieme ad altre mamme abbiamo deciso di parlarne e di non accettare qualsiasi cosa che precluda la sofferenza di questi bambini, hanno chiuso asili nido e scuole che per un bambino e per un genitore lavoratore è molto difficile da accettare soprattutto se i sostegni sono pari a 0.
Abbiamo bisogno di proteggere i nostri figli ma allo stesso tempo di non fargli vivere e capire cosa si sta realmente vivendo e in quale situazione stanno crescendo, tenere un parco pubblico aperto con del personale che verifichi i non assembramenti (come lo stesso che ha messo i sigilli) sarebbe l’ideale.
Spero che leggiate questa mia lettera.
Mi chiamo Valentina Lorusso, sono una mamma che vuole difendere i diritti che questi bambini stanno perdendo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ricettazione e riciclaggio veicoli a Cerignola, recuperato un ciclomotore rubato a Bisceglie

Prosegue l’incessante attività di controllo del territorio ad opera dei militari della Compagnia Carabinieri di Cerignola. Nei giorni scorsi, nell’ambito dei servizi svolti nella città ofantina, i carabinieri hanno intensificato l’attività di contrasto alla microcriminalità diffusa arrestando in flagranza di reato persone responsabili di ricettazione e riciclaggio di veicoli. I carabinieri della Sezione Radiomobile hanno […]

Bici, monopattini e degrado. Una mamma: «In Villa e al Palazzuolo non posso più portare i miei bimbi»

Tutta la rabbia di una mamma nella lettera inviata in Redazione nella giornata di sabato 31 luglio. Monopattini e bici elettriche che sfrecciano tra la Villa comunale e il Palazzuolo senza che nessun Agente di Polizia Municipale vigili e salvaguardi la sicurezza di anziani e bambini. Ma anche racconto di incuria e degrado nelle poche […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: