Inchiesta “furbetti del vaccino” in Puglia: una dose su cinque destinata agli Operatori Sanitari

Persone “a cui è bastato semplicemente affermare a voce, nella compilazione dell’anagrafica vaccinale da parte dell’operatore di turno, di essere ciò che non erano. Non hanno avuto necessità, dunque, nemmeno di fare una autocertificazione, quindi senza prendersi alcuna responsabilità legale. Quella della categoria di appartenenza è uno dei 16 campi dell’anagrafica da compilare da parte di chi raccoglie i dati del vaccinando”, spiega l’avvocato.

Negli elenchi dei vaccinati, inoltre, “abbiamo trovato, per alcune centinaia di persone, addirittura la categoria non compilata, in questo caso ci può essere di tutto”. C’è poi una piccola parte di persone appartenenti al volontariato che è stata vaccinata senza diritto perché non appartenente, come prevedeva la norma, al gruppo di persone che si occupano di emergenza, trasporto oppure servizio a domicilio. E, infine, “la situazione più squallida, quella in cui si approfitta di una parentela o un qualche legame con over 16 estremamente fragili”. “A Pasqua – conclude La Scala – quando si è cominciato a vaccinare in Puglia genitori, tutori e conviventi di questi ragazzi c’è stato il caos a giudicare dalle segnalazioni. Si sono presentati parenti, amici, la fidanzata del fratello, i genitori della fidanzata del fratello, i cognati… una marea di gente che ha sottratto il vaccino a chi avrebbe dovuto farlo. Questo è stato il fenomeno più brutto in assoluto”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Covid: in Puglia 1.180 nuovi casi e 24 decessi

Oggi in Puglia sono stati registrati 13.376 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e 1.180 casi positivi: 267 in provincia di Bari, 159 in provincia di Brindisi, 216 nella provincia BAT, 194 in provincia di Foggia, 128 in provincia di Lecce, 215 in provincia di Taranto, 4 casi di residenti fuori regione, 3 casi di provincia di […]

Ambulanti protestano in Regione, Emiliano scrive a speranza

Un’intera giornata trascorsa sul Lungomare di Bari, presso la sede della Presidenza della Regione Puglia. Un’intensa giornata di trattativa sindacale con le Rappresentanze dell’Associazione di Categoria incatenati, a dimostrare il profondo disagio nel vedere i mercati e le attività ambulanti all’aperto tenute chiuse. Dopo un’interlocuzione con le Forze di Polizia, presenti sul posto e fortemente […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: