Sunia: «I fondi per sostegno alle famiglie in locazione sono insufficienti»

«I sindacati degli inquilini sono parzialmente soddisfatti per la decisione della Giunta Regionale di integrare il fondo di sostegno all’affitto di altri 5 milioni di euro. Il Governo Regionale ha applicato correttamente la legge nazionale e con l’integrazione di 5 milioni di euro i Comuni dovranno decidere come ripartirli tra i concorrenti che con il primo finanziamento non hanno ottenuto il beneficio pur avendo i requisiti. I sindacati degli inquilini hanno chiesto alla Giunta Regionale maggiori risorse. Ora ci auguriamo che le forze politiche presenti in Consiglio Regionale chiedano, come stiamo facendo noi, che i parlamentari nell’approvazione del “Decreto Sostegni” incrementino il fondo di sostegno all’affitto di altri 300 milioni in modo da soddisfare pienamente il contributo integrativo per i canoni di locazione spettante ai concorrenti che partecipano con il prossimo bando per aiutare le famiglie in locazione. Attendiamo dai partiti in Consiglio Regionale iniziative in tal senso che sarà nostra cura diffondere. Così come ci auguriamo che nel prossimo bilancio regionale i Consiglieri chiedano alla Giunta di mettere risorse in bilancio da destinare all’edilizia sociale, alle manutenzioni degli alloggi ERP, agli aiuti alle famiglie in difficoltà a pagare l’affitto. I sindacati chiedono almeno il 2% del bilancio regionale.

L’Assessore regionale, Avv. Anna Grazia Maraschio ha recepito parzialmente le nostre proposte fatte nella cabina regia sull’emergenza abitativa ora è necessario avviare il percorso per affrontare il disagio abitativo a partire da: ü indirizzi per la costituzione delle agenzie sociali per la locazione; ü stato delle Arca pugliesi, interventi e gestione; ü ricognizione dei finanziamenti e accordi di programma del primo piano casa (PIRP – investimenti Arca e Comuni); ü iniziative da intraprendere per allentare l’emergenza esecuzione degli sfratti che dal 1 luglio saranno in esecuzione se non vi sono interventi del Governo di sospensione. In luglio prevediamo circa 10mila sfratti da eseguire. I Sindacati invitano i Gruppi Consiliari a fare pressione presso i colleghi del Parlamento per aumentare il fondo di sostegno all’affitto, intervento necessario in un periodo in cui la povertà sta aumentando a causa della pandemia e per allentare gli sfratti. Se non ora quando! Quando con il prossimo bando per l’integrazione dei canoni si verificherà quello che è successo con il bando 2020 che le risorse sono insufficienti e la responsabilità non può essere solo della Giunta Regionale che investe oltre 15 milioni, cosa che non fanno altre Regioni e quello nazionale non supera gli 8 milioni. I Sindacati sollecitano il Governo a maggiori interventi per risolvere il problema della casa avendo già chiesto un incontro al Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini, alla Conferenza Stato Regioni ed all’Anci».

Lo riferisce il Sunia Sicet Assocasa in una nota stampa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Bisceglie d’Amare”: è necessario scegliere un’alternativa ad Angarano

«Potremmo definire “molto acceso” il dibattito politico che si è venuto a creare negli ultimi giorni. Avremmo preferito che venissero dedicate più energie alla gestione della crisi sanitaria ed economica. Riteniamo di poter ben rappresentare questo modus operandi da noi auspicato, pur non facendo parte degli organi amministrativi: le numerose proposte, sempre documentate e realizzabili, […]

Il bilancio di previsione arriva in Consiglio comunale, da lunedì 26 aprile inizia la discussione

Il presidente del consiglio comunale Gianni Casella ha convocato la massima assise cittadina per i giorni 26 e 28 aprile alle ore 15 in modalità videoconferenza. All’ordine del giorno 5 punti. Tra questi “Esame ed approvazione bilancio di previsione finanziario per il triennio 2021-2023 e relativi allegati”. La seduta si aprirà con la comunicazione degli […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: