Premio Strega: i finalisti del più importante premio letterario italiano a Bisceglie per il primo incontro con il pubblico

I finalisti del Premio Strega 2021 a Bisceglie per il primo incontro con il pubblico in Italia. È in programma venerdì 11 giugno, ore 18.45 scalinata di via Porto (ingresso libero, biglietti esauriti informazioni0808091021 e info@vecchiesegherie.it),  il prestigioso appuntamento organizzato da Vecchie Segherie Mastrototaro in collaborazione con sistemaGaribaldi, Circolo dei Lettori, Libri nel Borgo Antico con il patrocinio del  Comune di Bisceglie e il supporto di Chimica D’Agostino, Pastaio Maffei e Mastrototaro Group, che ospita i finalisti del principale premio letterario italiano dopo la proclamazione in programma giovedì 10 giugno al Teatro Romano di Benevento.  La serata, presentata dalla giornalista Alessandra Tedesco, oltre ai finalisti ospita Massimo Bray, Assessore alla Cultura, Tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa turistica Regione Puglia, Stefano Petrocchi, direttore Fondazione Bellonci e Nunzia Antonino, che leggerà alcuni brani dei libri finalisti.

Ospitare i finalisti del premio Strega per il primo incontro in pubblico italiano è un orgoglio. Abbiamo immaginato un omaggio delle Vecchie Segherie Mastrototaro alla nostra collettività, una serata importante che possa aiutare a ritrovare lo spirito e lo slancio giusto per  ripartire con entusiasmo – il commento di Mauro Mastrototaro, fondatore delle Vecchie Segherie Mastrototaro – Mi auguro che diventi una consuetudine, che tutti gli anni la prima uscita pubblica dei finalisti sia a Bisceglie

I finalisti della LXXV edizione del premio letterario saranno selezionati tra i 12 in gara: Andrea Bajani, Il libro delle case (Feltrinelli) – proposto da Concita De Gregorio; Edith Bruck, Il pane perduto (La nave di Teseo) – proposto da Furio Colombo; Maria Grazia Calandrone, Splendi come vita (Ponte alle Grazie) – proposto da Franco Buffoni; Giulia Caminito, L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani) – proposto da Giuseppe Montesano; Teresa Ciabatti, Sembrava bellezza (Mondadori) – proposto da Sandro Veronesi; Donatella Di Pietrantonio, Borgo Sud (Einaudi) – proposto da Nadia Fusini; Lisa Ginzburg, Cara pace (Ponte alle Grazie) – proposto da Nadia Terranova; Giulio Mozzi, Le ripetizioni (Marsilio) – proposto da Pietro Gibellini; Daniele Petruccioli, La casa delle madri (TerraRossa) – proposto da Elena Stancanelli; Emanuele Trevi, Due vite (Neri Pozza) – proposto da Francesco Piccolo; Alice Urciuolo, Adorazione (66thand2nd) – proposto da Daniele Mencarelli; Roberto Venturini, L’anno che a Roma fu due volte Natale (SEM) – proposto da Maria Pia Ammirati.

Il Premio Strega è promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci Liquore Strega con il contributo di Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca e con IBS.it, sponsor tecnico.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Premio “Dolmen Poesia”: prorogata scadenza consegna lavori – Ecco i nomi dei giurati

Ancora tre settimane per presentare poesie e componimenti in gara per la prima edizione del Premio “Dolmen Poesia”.   Sarà possibile infatti inviare i propri lavori a info@prolocobisceglie.it entro le ore 14:00 di sabato 10 luglio. Tale proroga è stata decisa dal direttivo della Pro Loco Unpli di Bisceglie, associazione organizzatrice del contest, per dar […]

“Come sorge il sole”, la prima festa della cultura de “La Città possibile”

La prima festa della cultura de “LA CITTÀ POSSIBILE”, la neonata associazione biscegliese, si chiamerà “COME SORSE IL SOLE”. Un titolo che, prendendo spunto dai meravigliosi versi di Emily Dickinson, porta con sé il senso di rinascita umana e culturale tanto desiderate dopo che il tempo aveva sospeso le sue fatiche. Villa Consiglio, dimora storica […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: