Fisco. Ricchiuti (FdI): da FdI lotta contro redditometro, ennesima beffa ad autonomi

“In meno di un decennio la sinistra è stata capace di decimare con le sue politiche fiscali vessatorie il lavoro autonomo. Le ultime rivelazioni dell’Istat  parlano chiaro: per la prima volta il numero delle Partite Iva è sceso sotto i 5 milioni. Il dato più basso dall’inizio delle rilevazioni, non succedeva dall’inizio delle serie storiche dello stesso Istituto di statistica. Negli ultimi anni quasi 2 milioni di   hanno chiuso la partita Iva e di conseguenza la propria attività, aperta a costo di enormi sacrifici. Un esercito di fantasmi ancora senza lavoro o con esigue buste paghe, la maggior parte dei quali rincorsi dall’Agenzia di Riscossione. Ci si deve occupare di questi italiani e liberarli dalle catene di questi debiti impagabili e contemporaneamente rilanciare il lavoro autonomo con una minore pressione fiscale e contributiva. Ma soprattutto eliminando imposte fisse che non tengono conto del reddito reale come i contributi minimali INPS. E la sinistra invece cosa propone? Il redditometro. Il chiodo fisso è sempre lo stesso. Partite Iva uguale evasori, fino a prova contraria. Fratelli d’Italia lotterà in ogni modo per evitare questa ennesima beffa e per ridare dignità ai lavoratori autonomi. La sinistra continua ad essere una vera e propria sciagura per questo Paese”.
Lo dichiara Lino Ricchiuti – Vice responsabile nazionale Imprese e mondi produttivi di Fratelli d’Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Tariffe Tari, Spina: «Per la attività produttive la stangata dal Sindaco Angarano»

«Ancora una volta registriamo un aumento impressionante (dopo la stangata dell’aumento del 110 per cento dei passi carrabili e del 20 per cento delle circolari) dei costi dei rifiuti e, soprattutto, una gestione non trasparente degli stessi, tanto che il PEF 2020 è stato per la prima volta bocciato dall’autorità nazionale (ARERA) con pericolose ripercussioni […]

Festa Patronale, Sindaco Angarano: «Alle bancarelle e alle giostre con il green pass e senza assembramento»

Ieri è stata una giornata decisiva per garantire lo svolgimento della festa patronale in sicurezza e rispettando le stringenti norme fissate dal Decreto-legge 105/2021 che entrerà in vigore dal 6 agosto, proprio alla vigilia dei festeggiamenti in onore dei santi patroni. Come concordato nel corso di una riunione con le Forze dell’ordine coordinata dal Prefetto […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: