Avv. Mansueto (Forza Bisceglie)«Bandiera blu diventa patacca senza seria programmazione»

«Nell’estate senza programmi e eventi, non può bastare la bandiera blu. La bandiera blu, pur positiva, non può da sola costituire l’unica fonte di promozione turistica della città. Con l’amministrazione Angarano le città limitrofe hanno preso il sopravvento rispetto alla nostra città. Trani ha aumentato il gap di presenze turistiche con Bisceglie, che ha pagato l’assenza di programmazione (basta verificare i dati ufficiali di Puglia Promozione). E come programmazione non intendo solo quella relativa all’organizzazione di eventi durante l’estate, che per il 2021 non ha visto ancora alcun comunicato e nessun cartellone eventi e manifestazioni.

Programmazione significa avere una visione strategica dello sviluppo della città, che riguarda più settori. Il turismo non è una materia amministrativa da fossilizzare in un settore amministrativo, ma è una visione globale di sviluppo della città che non può non riguardare anche altri comparti amministrativi: 1) la programmazione in materia di igiene urbana con interventi di pulizia, derattizzazioni, deblattizzazione ecc. effettuati per tempo e con razionalità scientifica e non quando ormai è troppo tardi, in piena estate. La pulizia della città deve essere messa al primo posto, altrimenti impossibile parlare di turismo. Ormai l’unica raccolta giornaliera non basta. Nelle strade e nelle zone con afflusso turistico deve essere intensificata così come devono essere intensificati i punti di raccolta.

Ad oggi, la città è piena di spazzatura agli occhi dei turisti. 2) i musei della città, i parchi come quello con le orme dei dinosauri, il dolmen non possono essere abbandonati o addirittura chiusi in piena estate, dando l’immagine di una città senza un cuore culturale e ambientale. Ad esempio, per raggiungere il Dolmen La Chianca “patrimonio UNESCO”, la città di Bisceglie non mette a disposizione alcun mezzo (per l’amministrazione Angarano il dolmen non ha nessun valore né storico, né culturale, né tantomeno di strategia turistica). 3) bisogna ricominciare a programmare per tutto l’anno eventi culturali che promuovano l’identità della città e destagionalizzino il turismo per non legarlo soltanto al dinamismo degli imprenditori locali durante la stagione balneare ( un plauso va sicuramente a tutti gli imprenditori che “da soli” con tanti sacrifici investono ancora in questa città con un’amministrazione che rema contro, ultima fra tutte l’aumento delle tasse). 4) durante l’estate, da giugno a settembre, Bisceglie deve pullulare di eventi culturali in tutti i quartieri della città e deve diventare il punto di riferimento del territorio con eventi di qualità culturali e Popolari, con contenitori come il teatro del mediterraneo e l’anfiteatro sul mare che tutti ci invidiano. Un centro storico, poi, che potrebbe diventare di enorme richiamo turistico, ad oggi, abbandonato a se stesso e pieno di rifiuti e mobili vecchi abbandonati lì da non si sa ormai da quanto tempo. Insomma, di storico è rimasta solo la spazzatura e gli ingombranti».

Lo scrive in una nota l’avv Francesco Mansueto (Forza Bisceglie).

One thought on “Avv. Mansueto (Forza Bisceglie)«Bandiera blu diventa patacca senza seria programmazione»

  1. Buongiorno.
    Gentile Avv. Mansueto la ringrazio tantissimo per la sua impeccabile lettera. Finalmente una persona che ha saputo puntualizzare tutte le vergogne della città di Bisceglie.
    Vergogne di cui nessun “governatore ” della città abbia , in qualche modo , voluto o cercato di risolvere.
    Lei , caro avvocato , ha sottolineato la patacca della bandiera blu assegnata alla città. Patacca che rende i bagnanti sicuri della sicurezza del nostro mare. Purtroppo costoro non sono al corrente dei numerosi scarichi fognari che defluiscono in mare senza la dovuta depurazione.
    Gli oltre 1400 decessi per tumopare non sollecitare ispettori sanitari ad un incisivo controllo delle acque.
    Non mi dilungo ancora , Lei ha ben spiegato la situazione della nostra città , la qual cosa mi lascia perplesso, mortificato.
    La saluto cordialmente.
    Pietro Ferrante
    Cernusco sul naviglio (MI)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Vaccinazioni anti-Covid, Fata (Pd): Bisceglie non può restare indietro

«Abbiamo atteso pazientemente, come del resto molti cittadini, l’attivazione del nuovo hub e la conseguente ripresa delle vaccinazioni anti-Covid a Bisceglie alla luce della scelta – peraltro comprensibile – di restituire il PalaCosmai alla sua funzione di impianto sportivo. Registriamo, a distanza di parecchi giorni, la diffusa preoccupazione degli utenti per il numero ridotto di […]

Prevenire rischio diffusione virus, obbligo di mascherine (in date e orari specifici) in alcune aree di Bisceglie

Prevenire il rischio di diffusione del Covid-19 nel periodo delle festività natalizie al fine di tutelare la salute pubblica. Per questo il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano ha stabilito, dal 3 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022, l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi all’aperto nelle seguenti vie e piazze: Centro storico: area interna delimitata […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: