A Roma Intangibile un repertorio musicale del musicista e cantante concittadino Giambattista Dell’Olio

A Roma Intangibile, tornano gli appuntamenti dedicati alla musica. Questa sera giovedì 22 Luglio alle ore 19:00, presso il Parco Unità d’Italia, il noto cantante e musicista Giambattista dell’Olio, proporrà un repertorio musicale, di rilievo.
Il grande successo del sodalizio, è dovuto grazie al Presidente Comm. Pasquale Daddato e dai soci, tra i quali il cerimoniere Emanuele Storelli, e il Presidente Onorario Nicolantonio Logoluso, autore di numerosi libri, l’ultimo dei quali, dedicato ad uno dei soci, dal titolo: “Leonardo Storelli, una vita per l’arte” di cui la dottoressa Margherita Pasquale Storica dell’ Arte, ha elogiato il talento del grande artista, accompagnato per l’occasione dalle figlie Raffaella e Mariateresa. Nel corso della serata, si sono esibiti i poeti Nicola Ambrosino, Natale Buonarota e Natale Di Leo, mentre il Generale Pasquale Preziosa, ha consegnato una pergamena del Sodalizio, che elogia la studentessa universitaria di Storia e Scienze Sociali, Ilaria Di Benedetto, vincitrice del Premio della Presidenza della Repubblica, sulla Legalità.
Le iniziative a carattere musicale di Roma Intangibile, sono innumerevoli, tra queste ricordiamo quella dedicata a Lucio Dalla, con l’esibizione al pianoforte di Sergio Cangelli e del Gran Galà intitolato: ” In … Canto d’Amore”, che ha visto la partecipazione della LILT Bisceglie, Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori e della LILT Provinciale BAT, diretta dal dottor Michele Ciniero.
Alla serata introdotta dall’attrice Ilaria di Benedetto, della CompagniAurea, del regista Francesco Sinigaglia, ha relazionato il professor Francesco Schittulli, Presidente Nazionale della LILT, il V.Prefetto dott.ssa Maria Ilenia Piazzolla, il Generale Giacomo Ricchitelli e il Sindaco Angelantonio Angarano, vi hanno preso parte anche gli assessori Natale Parisi, Maria Lorusso e il direttore del : Il Biscegliese dottor Tommaso Fontana.
Nel corso della serata, si sono esibiti Marzia Pedone soprano, Gianni Mazzone tenore, dell’Accademia Cantomania, Simona Luglio vocalist, Franco Morgese chitarra, Antonio Schiavone mandolino e gli attori Francesco Ferretta e Rita Petrone della compagnia teatrale Terramia.
Il sodalizio è favorevole alla crescita professionale artistica dei giovani, durante il ” Festival della Canzone d’Autore” il Presidente Pasquale Daddato, ha asserito: ” Per raggiungere il successo, sono necessari dei sacrifici e noi saremo accanto a questi giovani, affinché possano raggiungere in pieno, il traguardo che si sono prefissi”.
Alla manifestazione erano presenti oltre 320 persone, un pubblico così numeroso non lo si vedeva quando fu ospite il famoso giornalista RAI e scrittore di Lecce Antonio Caprarica, corrispondente da Londra e autore di numerosi libri dedicati alla famiglia reale.
Gli allievi dell’ Accademia musicale Richard Wagner, hanno dato il meglio di sé sotto la guida del professor Rocco Brandonisio, insegnante di clarinetto presso il Conservatorio di Taranto e con l’insegnante di canto Rossella Quatela.
Entrambi sono riusciti a far emergere il talento nascosto, in ognuno di loro, era già avvenuto con Erica Musci, famosa a livello Internazionale, col nome d’arte di Erica Mou e figlia del noto dirigente scolastico dell’Istituto Commerciale, Sergio Cosmai, prof. Dino Musci.
L’ Accademia sita a Molfetta in Corso Umberto 70, è presente da oltre 15 anni, ed era già nome con il nome di MusicArea.
Le aspettative non sono state disattese, ad esibirsi per prima, è stata la bravissima Antonella Colella, con il brano di Mina, “Grande Grande Grande” e “My Immortal” dei Evanescence un gruppo Statunitense.
Il testo indica dei ricordi molto importanti, che sono appunto immortali, possono anche indicare una persona che portiamo nel cuore, come il vero amore, considerato anche come una parte delle nostra anima che sarà sempre con noi immortale.
Gli strumenti che dominano questo brano, sono il pianoforte e il violino, la musica malinconica, ha lo scopo di far ricordare.
Vito Antifora, ha fatto ascoltare il noto brano di Charles Aznavour “L’ Istrione” e “Lei”, diventato poi famoso con la colonna sonora del film Notting Hill, con Julia Roberts e Hugh Grant, in cui cantava “She” in versione inglese, Elvis Costello, una dichiarazione d’amore alla donna amata.
Nadia Palahnyuk ha eseguito il ” Diario degli Orrori” di Michele Bravi e ” Casa degli Specchi” di Matteo Romano.
Maria Pia Minerva ha cantato ” Historia de un Amor”, brano scritto nel 1955 dal compositore panamense Carlos Eleta Almaran, dopo la morte della moglie del fratello.
E’ la storia di un amore e della sofferenza per la scomparsa della persona amata.
L’ esibizione del brano, è stato accompagnato dai ballerini di tango, avvocato Massimo Minerva e Angela Scaringi nella canzone ” Honrar la Vida”, scritta dalla cantante argentina Eladia Blazquez, nel 1980 un inno ad amare e onorare la vita e una virtù di dignità e rispetto.
Letizia Caggianelli ha cantato “Tappeto di Fragole” dei Modà e “Ti Dedico il Silenzio” di Ultimo, mentre Vincenzo Di Pinto ha eseguito ” Rimmel” di Francesco De Gregori e ” Per me è Importante” dei Tiromancino.
Mimi’ Leuci, ha fatto ascoltare ” La Notte” di Arisa e “All l Want” di Kodaline, in cui parla di un amore ormai giunto al termine.
L’ autore si rivolge alla sua amata, confessandole che lei ha migliorato la sua vita e sottolineando come la chiusura del loro rapporto, abbia creato in lui un vuoto che pian piano, lo sta consumando.
Il testo racconta di una separazione e del desiderio di riavere la persona che si ama con sé per colmare il dolore del sentirsi improvvisamente soli.
Un brano particolarmente difficile ” Gottingen” è stato eseguito da Licia Di Pinto. La cantautrice francese Barbara, e’ molto famosa. Fu invitata a Gottinghen in Germania, nel 1964 per eseguire un concerto, dietro però una serrata insistenza da parte del direttore del teatro di Gottinghen, perché lei riteneva che le sue canzoni potessero essere comprese da pochi, visto che essendo ebrea, fu perseguitata durante la guerra.
Fu invece molto sorpresa dall’accoglienza calorosa del pubblico, tanto che l’ultimo giorno di permanenza in Germania davanti al vasto pubblico, abbozzo’ una melodia incerta, con un testo come lettera di ringraziamento, per l’amore che il pubblico tedesco le aveva riservato. Con questo brano, lei sottolinea che i bambini sono uguali sia a Parigi che a Gottinghen e che se si dovessero riprendere le armi, il suo cuore piangerà per questa citta’ tedesca. “Volami nel Cuore” di Mina, è stata invece la canzone scelta da Giorgia Amoruso e “Heather” di Conan Gray.
È un brano composto da note di tristezza racchiuse in un contesto di malinconia, frustrazione e gelosia, in cui l’artista racconta il suo dolore provocato da un amore non corrisposto, di una persona innamorata di qualcuno, a sua volta innamorato di Heather, con la quale l’artista ha un rapporto di amore-odio, poiché seppur non avesse motivo di odiarla perché bella e gentile, desidererebbe essere al suo posto.
“L’ Elefante e la Farfalla” di Michele Zarrillo e
“Portami a Ballare” di Luca Barbarossa, canzone vincitrice di Sanremo 1992, sono stati invece i brani romantici scelti da Mauro Pedone.

Antonella Salerno

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dall’associazione MUVT APS, il secondo appuntamento del “Festival di serie B”

Il secondo appuntamento del Festival di serie B, organizzato dall’ente associativo biscegliese Muvt, in collaborazione con l’associazione culturale tranese Indie Club, si terrà venerdì 30 luglio, a partire dalle 21.00, presso il magico Giardino Botanico Veneziani di Bisceglie. Questa volta, protagonista dell’evento sarà L’Edera, nome d’arte di Alberto Manco: classe ’95, cantautore originario della provincia […]

Sporting Club, il direttore del Conservatorio applaude all’Orchestra Giovanile della Bat

Presso lo Sporting Club Bisceglie, in una suggestiva sera di luna piena e dinanzi ad un pubblico attento e competente, si è tenuto il concerto finale dedicato al M° Bosso a conclusione della Masterclass in laboratorio orchestrale svoltasi a Bisceglie dal 20 al 23 luglio in diversi luoghi della Città alcune delle quali messe a […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: