Crediti professionali e incompatibilità dell’ex Sindaco Spina in Consiglio: la Corte d’Appello chiude la pratica

«La Sentenza della Corte d’Appello di bari del 13 luglio 2021 mette la parola fine a una delle tante pantomime messe in campo dagli oppositori dell’amministrazione Spina qualche anno fa. Nel 2017 il Comune rifiutò di pagare miei crediti professionali risalenti agli anni precedenti alla mia sindacatura, eccependo la prescrizione degli stessi. Non volli fare passi indietro e intrapresi azione giudiziaria di fronte all’ingiustizia con cui, per la prima volta nella storia amministrativa comunale, veniva eccepita la prescrizione per crediti professionali dal Comune di Bisceglie verso un proprio avvocato.

Il consiglio comunale non poté che dichiarare la mia incompatibilità (mancavano comunque pochi mesi alla scadenza del mio terzo mandato di sindaco) e questa soluzione garantì a Vittorio Fata, mio vice sindaco (non cambiai il mio vice per correttezza personale e politica prima di cessare dal mio mandato), di continuare con la giunta da me nominata per altri 10 mesi di reggenza, con il procedimento avallato dal rituale decreto del Presidente della Repubblica. La mia giunta senza di me continuò, quindi, a lavorare sulla stessa falsariga dei precedenti anni, evitando scioglimenti traumatici del consiglio comunale.

Una sentenza del Tribunale di Trani ormai passata in giudicato accertò, poi, che il Comune aveva l’obbligo di pagare quelle somme e, ora, la corte d’Appello di Bari ha posto la parola fine alla richiesta di mia estromissione dal Consiglio comunale per un’asserita incompatibilità da consigliere comunale rispetto al giudizio di accertamento delle mie competenze professionali. Insomma, ci sono voluti 4 anni per togliere tutto il fango buttato da “svoltisti “ vari contro di me, colpevole per loro di aver difeso il diritto della mia giunta di proseguire il mandato, che, con le mie semplici dimissioni da sindaco, non sarebbe stato possibile. Ancora una volta il tempo (con la sentenza della Corte D’Appello) dimostra che tutti i miei atti sono stati sempre profondamente rispettosi della legge, nonostante insinuazioni calunnie e complicità compiacenti a molti livelli e su più fronti non sempre politici».

Lo scrive in una nota Francesco Spina.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Covid: in Puglia 248 nuovi casi e un decesso

Oggi in Puglia sono stati registrati 13.931 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e 248 casi positivi: 53 in provincia di Bari, 32 nella provincia di Barletta, Andria, Trani, 40 in provincia di Brindisi, 43 in provincia di Foggia, 59 in provincia di Lecce, 14 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione e 2 […]

Covid: in Puglia 4 morti e 189 positivi, l’1,36% dei test

Sono 189 i nuovi casi di infezione da Covid-19 registrati oggi in Puglia su 13.864 test eseguiti con un tasso di positività dell’1,36% (ieri 1,2%). Quattro i decessi. I nuovi casi sono così suddivisi: 35 in provincia di Bari; 11 nella Bat; 9 nel Brindisino, 24 nel Foggiano, 73 in provincia di Lecce, 30 in […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: