Festa Patronale, Sindaco Angarano: «Alle bancarelle e alle giostre con il green pass e senza assembramento»

Ieri è stata una giornata decisiva per garantire lo svolgimento della festa patronale in sicurezza e rispettando le stringenti norme fissate dal Decreto-legge 105/2021 che entrerà in vigore dal 6 agosto, proprio alla vigilia dei festeggiamenti in onore dei santi patroni. Come concordato nel corso di una riunione con le Forze dell’ordine coordinata dal Prefetto di Barletta-Andria-Trani, Maurizio Valiante, e come condiviso nell’incontro in sede di Centro Operativo Comunale, rispetto allo scorso anno, in cui fu necessario annullare tutte le manifestazioni ad eccezione delle celebrazioni religiose, quest’anno sarà possibile allestire, seppur in forma ridotta, la fiera in piazza Vittorio Emanuele II (tratto compreso tra gli incroci di via Imbriani e via Bovio in direzione calvario e banca Sanpaolo) e il luna park in via Santa Chiara d’Assisi (nel quartiere Sant’Andrea) consentendo tuttavia l’accesso alle due aree in forma contingentata per tutelare la salute pubblica.

Dalle ore 18 alle ore 24 dei giorni 7, 8 e 9 agosto per accedere all’area della fiera le persone dai 12 anni in su dovranno esibire la certificazione verde. In alternativa si potrà mostrare l’esito negativo di un tampone antigenico rapido o molecolare eseguito non oltre le 48 ore precedenti. Saranno allestiti appositi varchi di ingresso e uscita in via Duilio, via De Gasperi, via Imbriani e via Giovanni Bovio con il presidio di personale predisposto dal Comitato Feste Patronali. Saranno chiuse le altre vie di accesso a Piazza Vittorio Emanuele II. Anche per l’accesso al luna park in via Santa Chiara d’Assisi (quartiere Sant’Andrea) si dovrà essere muniti di certificazione verde o dell’esito negativo di un tampone antigenico rapido o molecolare eseguito non oltre le 48 ore precedenti. Ai residenti sarà garantito l’accesso al sol fine di raggiungere la propria abitazione.

“Grazie all’encomiabile disponibilità di tutti i soggetti coinvolti nell’organizzazione, dal Comitato Feste Patronali alle forze dell’ordine, alla Protezione Civile, ai volontari delle associazioni cittadine e con la collaborazione dei commercianti e dei giostrai, quest’anno potremo tornare a vivere insieme ed in sicurezza parte della festa patronale, cercando altresì di non penalizzare ulteriormente categorie già duramente provate dalla pandemia, come quella dei venditori ambulanti o delle attività commerciali”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Un segnale di speranza rispetto all’anno scorso. Un incoraggiante passo avanti che però dobbiamo compiere insieme perché la partita contro il Covid non è ancora vinta. La festa in onore dei nostri Santi Patroni Mauro, Sergio e Pantaleone è la ricorrenza che ci unisce nei valori, nella fede e nella tradizione. Collaboriamo tutti con senso di responsabilità e spirito di comunità. Rispettiamo le regole e agevoliamo il lavoro degli operatori preposti ai controlli e delle forze dell’ordine”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Carceri: Galantino (FdI), solidarietà a polizia penitenziaria

“Visitando oggi le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere di Trani, ho portato loro la mia vicinanza per i recenti fatti accaduti che hanno visto due detenuti dare fuoco a un agente e un detenuto in possesso di una pistola tentare di uccidere uno dei loro colleghi”. Lo afferma […]

Spina: «I soldi dei cittadini usati come bancomat?»

«Con determina dirigenziale del 22 settembre, l’amministrazione Angarana preleva dal fondo di riserva 30 mila euro e li trasferisce al gestore del servizio di igiene urbana, il cui contratto scade il 30 settembre 2021, per non precisati e definiti “servizi aggiuntivi”. Il dirigente è’ ben attento, naturalmente, a non elencare o indicare questi pseudo servizi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: