Il sogno americano di Ylenia, la pallavolista biscegliese alla Auburn University di Montgomery

«Domenica 8 agosto parto per Montgomery Alabama, alla Auburn University at Montgomery. Il lungo (molto, molto, lungo) processo che mi ha portata fino a qui è iniziato due anni fa: non appena mi è stato presentato il progetto, subito dopo un camp a Massa Carrara, ho immediatamente deciso di cogliere l’occasione e di intraprendere la strada che mi avrebbe portata a realizzare il sogno di giocare in un college americano».

Non sta nella pelle Ylenia Luna De Mango, nata a Bari qualche mese in più di 18 anni fa, ma biscegliese a tutti gli effetti, che grazie alle sue doti di pallavolista sta per realizzare il sogno di studiare in un prestigioso College americano. La sua è una storia straordinaria di atleta, di studentessa, di successo conquistato a costo di grandi sacrifici, come quello di stare lontana dalla propria famiglia sin da giovanissima.

Nelle ultime due stagioni è stata a Venezia, impiegata come “Centrale” nella formazione “Fusion Team Volley”, riuscendo ad arrivare in semifinale play-off di serie B2. Invece, nella formazione under 19 ha vinto il titolo provinciale, battendo per 3-0 l’Union Volley Jesolo, arrivando anche alla finale regionale dove si è dovuta arrendere contro Imoco Volley San Donà, quella che sarebbe diventata la squadra più forte dj Italia.

Ma, come detto, la Sere B2 di volley in Italia è stata solo il trampolino di lancio verso gli Usa. A raccontarte come ci pensa la stessa Ylenia Luna De Mango: « Sono stata seguita da un’agenzia che ha acquisito i video di mie partite e highlights di azioni in cui giocavo; video che sono stati visti dai coach delle Università americane che ogni anno cercano e reclutano atleti da tutto il mondo; sono stata contattata via mail da diversi coach di diversi College e con ognuno di loro ho scambiato mail, fatto videochiamate, per conoscerci, valutare ogni aspetto e per capire, tra quelle, quale fosse l’opportunità giusta per me. Nel frattempo a settembre 2020 ho fatto due esami di inglese, TOEFL e SAT, richiesti per poter entrare nelle Università, superandoli con un ottimo punteggio».

E’ bene ricordare, infatti, che negli Stati Uniti non basta essere ottime atlete con grande talento. E’ necessario anche avere un curriculum scolastico all’altezza. Bisogna formare la classe dirigente del futuro, non solo pensare ai risultati sportivi.

«E così – ricorda ancora la giovane biscegliese – dopo essermi scambiata mail e dopo aver a lungo parlato in videocall con la Head Coach, Flavia Siqueira della Auburn University at Montgomery, ho capito che quella era la scelta giusta per me, sia dal punto di vista sportivo che soprattutto scolastico. Ho così ottenuto in base ai punteggi scolastici e a meriti sportivi una “full scholarship” (borsa di studio) e domenica 8 agosto ho il volo per gli States».

Un viaggio che si preannuncia ricco di emozioni: «E’ un progetto fantastico – dice Ylenia – che sono certa mi permetterà di fare un’esperienza fuori dal comune ed altamente formativa. È una soluzione ottima, che concilia perfettamente sport e studio. Mi darà modo di crescere e maturare, entrare in contatto con culture e persone provenienti da tutto il mondo (visto che l’Università ospita studenti e atleti internazionali) e mettere ancora alla prova me stessa, spostando l’asticella sempre più in alto».

Un viaggio cominciato in realtà molto tempo fa: «Inizio a giocare a pallavolo a 11 anni, nel 2013, dopo aver fatto nuoto per tutta la vita praticamene (7/8 anni); dopo la prima lezione di prova, presso SPORTILIA Volley Bisceglie, sono stata inserita nella squadra agonistica di under12 e successivamente nell’under 13 allenata da Chiara Valente; dopo due anni (quindi dal 2015 in poi) sono passata nella squadra delle grandi allenata da Nicola Nuzzi, dove ero la più piccola e ho iniziato ad allenarmi con loro. Ho giocato parallelamente sia nel campionato giovanile che nel campionato di categoria. Nel 2015 ho cominciato con la I divisione giovani, vincendo il campionato e ottenendo quindi la promozione in serie D. Nel 2016/17: nel campionato giovanile di under16 siamo arrivati alle finali regionali, quarto posto. Nel campionato di serie D abbiamo vinto il torneo e anche la Coppa Puglia. Quindi abbiamo centrato promozione in serie C. Nel 2017 sono stata notata dagli allenatori/osservatori della zona e reclutata per le selezioni preliminari al Trofeo delle Regioni (tenutosi a Rovereto). Ho iniziato a fare allenamenti a Locorotondo con altre ragazze da tutta Puglia e a febbraio 2017 ho continuato ad andare lì una volta a settimana fino a giugno. Poi, appena finita la scuola c’è stato l’ultimo collegiale finale che è durato due settimane, che avrebbe decretato quali sarebbero state le 12 ragazze per la squadra del torneo e alla fine sono stata scelta per la rappresentativa della regione Puglia come centrale.

Siamo partiti per il Trentino, a Rovereto e abbiamo giocato il torneo che si è tenuto dal 26 giugno al 1 luglio 2017 (attirando l’attenzione di diverse squadre in Puglia e anche fuori Italia, ndr). Poi nelle stagioni 2017/2018 e 2018/2019 ho giocato ancora a Bisceglie il campionato di serie C insieme al campionato giovanile di under18. Nel secondo anno siamo arrivati in finale playoff di serie C e abbiamo perso, non ottenendo quindi all’ultimo la promozione in serie B2.

Nell’estate 2019 a Luglio ho partecipato al Jam Camp di Massa Carrara in Toscana dove sono stata vista da alcuni importanti allenatori (Luca Cristofani della VolleyRo ROMA) e mi è stato consigliato di fare un provino per la Fusion Team Volley, squadra con progetto giovanile in Veneto (località Martellago). Ho fatto il provino a luglio e sono stata scelta. E lì è cominciata questa avventura che mi porterà sino ad un College americano».

Una avventura che sarà supportata anche dall’affetto e dall’incoraggiamento dei suoi concittadini. Bisceglie seguirà passo passo la storia di Ylenia Luna De Mango, una delle pallavoliste più promettenti di questa generazione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Coppa Puglia, Virtus Bisceglie in campo giovedì 30 settembre

75 formazioni al via su 82 partecipanti, complessivamente, ai tornei di Prima e Seconda categoria. La ventiduesima edizione della Coppa Puglia partirà giovedì 30 settembre con lo svolgimento delle partite d’andata degli accoppiamenti eliminatori e dei primi incontri dei triangolari in cui le squadre sono state suddivise secondo criteri di vicinanza geografica. La Virtus Bisceglie […]

Sabato 18 settembre il Don Uva Calcio 1971 festeggia i suoi primi 50 anni di vita

La società calcistica biscegliese, nata su iniziativa di alcuni dipendenti della Casa della Divina Provvidenza per far divertire gli ospiti dell’Ospedale Psichiatrico, celebrerà l’importante ricorrenza con una giornata ricca di appuntamenti. Tappa importante della giornata sarà sicuramente l’inaugurazione della mostra fotografica e di cimeli “50 anni di Don Uva Calcio… un sogno divenuto realtà”,successivamente alle […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: