Piano Scuola Estate 2021 al Righi: Progetto PON

Orientare ad Orientarsi: opportunità concreta o mero gioco di parole?

L’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Righi, Liceo e Tecnico, guidato dalla dirigente scolastica Iole De Marco, riparte a vele spiegate e riafferma il valore centrale della scuola in una calda estate caratterizzata da una pandemia globale il cui impatto in termini personali, socio – economici e lavorativi è ancora rilevante.

In particolare, utilizzando le risorse messe a disposizione dal Decreto Legge 41/2020 (cd. Decreto “sostegni”), che prevede di supportare le istituzioni scolastiche nella gestione della situazione emergenziale e nello sviluppo di attività volte a potenziare l’offerta formativa extracurricolare, è stata lanciata l’iniziativa “Piano Scuola Estate 2021” che rappresenta un’importante opportunità di crescita e di approfondimento didattico, ludico e sportivo.

Il Piano Scuola Estate 2021 costituisce per l’IISS A Righi, che ha presentato e ricevuto l’autorizzazione a svolgere tutte le iniziative progettate nel periodo che intercorre tra la fine delle lezioni dell’anno scolastico 2020/2021 e l’inizio di quelle dell’anno scolastico 2021/2022, un’eccellente occasione non solo per potenziare l’offerta formativa extrascolastica, ma anche per il recupero della socialità, della proattività, della vita di gruppo delle studentesse e degli studenti mediante esperienze di gruppo, uscite sul territorio e attività sportive che sono spesso mancate a causa delle drammatiche circostanze che ci hanno coinvolto negli ultimi tempi.

Corsi di nuoto, attività subacquea, servizi solidali alla comunità e campi – scuola sono solo alcuni dei programmi realizzati dall’IISS Righi, che ha messo a disposizione degli studenti e delle famiglie che hanno aderito volontariamente, risorse, strumenti e personale qualificato in grado di rafforzare e consolidare le competenze disciplinari e relazionali dei ragazzi al fine di traghettarli serenamente verso il nuovo anno scolastico.

Tra i vari percorsi attivati, va menzionato nel dettaglio quello dedicato all’Orientamento Scolastico e Professionale. In presenza e garantendo il massimo rispetto delle misure di sicurezza previste dalle norme cogenti, il progetto Orientare ad Orientarsi ha coinvolto un nutrito gruppo di allievi del triennio finale che, sotto la guida della prof.ssa Carmela Caputo e della prof.ssa Carmela Fanelli, hanno provato a destreggiarsi fra le varie opzioni post – diploma.

Sebbene svoltosi nelle ultime due settimane di agosto, gli allievi hanno partecipato con entusiasmo ad un corso che ha voluto incentrarsi sia sullo sviluppo di competenze ulteriori, rispetto a quelle strettamente scolastiche, sia sull’esplorazione di alternative maggiormente realistiche in termini professionali”, dichiara con soddisfazione la dirigente De Marco. Infatti, l’emergenza sanitaria dettata dal repentino diffondersi del COVID19 ha oltremodo inasprito gli scenari del mondo del lavoro incrementando il livello di disoccupazione e diffondendo una povertà lavorativa che si staglia in un contesto economico già di per sé in crisi e portatore di molteplici e svariate disuguaglianze. Pertanto l’IISS Righi, tenendo in considerazione anche lo specifico contesto territoriale e sociale, ha deciso di valorizzare un percorso di career guidance con l’intento di aiutare le studentesse e gli studenti del triennio finale, ad effettuare le scelte giuste in termini di istruzione, formazione ed occupazione. Le decisioni sono un modo per definire se stessi, perciò, l’orientamento formativo diviene essenziale e rilevante in termini di empowerment poiché pone al centro lo studente, con il suo vissuto, le sue aspirazioni e i suoi progetti, permettendogli di migliorare la percezione del sé e renderlo capace di fare scelte coerenti con i propri desideri. Università, ITS, concorsi pubblici e nuove figure professionali legate all’avanzare della digitalizzazione, hanno dato vita ad un labirinto dal quale per uscire agevolmente sono necessarie una chiara conoscenza ed una matura consapevolezza del chi si vuol “diventare da grande”. L’IISS Righi quindi ha posto fortemente l’accento sulle life skills, ossia sulla traduzione di saperi e capacità in comportamenti atti a stabilire un collegamento proficuo tra esperienza scolastico/formativa, acquisizione di risorse e competenze e loro trasferibilità nel mondo del lavoro.

Lezioni frontali, flipped classroom, coaching e simulazioni, svolte con l’ausilio dei dispositivi informatici messi a disposizione dalla scuola, hanno creato un ambiente di apprendimento attivo e dinamico riconsegnando ai ragazzi il senso di appartenenza al contesto – classe e la voglia di interagire con i compagni che, a volte, nelle aule virtuali è venuta meno.

In un’ottica di learning by doing, che rifiuta un apprendimento passivo delle nozioni a favore di un’elaborazione attiva delle idee, l’IISS Righi continuerà a programmare attività di questo tipo anche nei prossimi mesi perché la scuola deve essere lo strumento principale che i giovani devono usare per scoprire l’immenso mondo che li attende dopo la maturità.

A cura di:

·         Prof.ssa Carmela Fanelli: Docente di Economia Aziendale e Consulente esperto nei processi di Orientamento e Career Guidance nelle scuole superiori.

·         Prof.ssa Carmela Caputo: Docente di Inglese e Referente Orientamento IISS Righi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’I.I.S.S. “Sergio Cosmai” di Bisceglie e Trani riparte

Rieccoci finalmente al nostro posto. Ognuno sulla sua sedia e davanti al suo banco. Avvertivamo da tempo il bisogno di una scuola che tornasse a misura di studente, che non si valuta calcolando la distanza tra la casa e la classe né quella tra i pc di ultima generazione. La misura di uno studente sta […]

Carriera (Confcommercio): la Puglia a sostegno delle microimprese

Lo sportello Finanza Agevolata, attivo presso Confcommercio Bisceglie, è pronto ad assistere le imprese per partecipare alla nuova annualità del Bando Micro-Prestito. La misura rientra nelle iniziative regionali a sostegno delle microimprese e delle lavoratrici e lavoratori autonomi già iscritti al registro delle imprese al 31/12/2020, con sede operativa in Puglia e che abbiano subito […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: