Manca la retribuzione di indennità 2020, Fials: «Operatori sanitari Asl Bat in agitazione»

Ci Risiamo! Ogni Anno la stessa storia, quando si tratta di mettere soldi in tasca ai lavoratori nascono sempre problemi.

Codesta organizzazione sindacale FIALS, visto il rinvio della delegazione trattante convocata per il 09 c.m., come ogni Anno e costretta a risegnalare il malcontento di tantissimi dipendenti della Asl Bt per i notevoli ritardi relativi al pagamento dell’indennità di risultato Anno 2020.

Non vi sfuggirà, che con nota n. 0040532 del 03/06/2021 codesta direzione strategica sollecitava tutti i Direttori/Dirigenti responsabili e coordinatori ad inviare le schede di valutazione presso l’area del personale, indicando come termine ultimo la data del 09 Giugno 2021.

A seguito di tale nota tutti i coordinatori hanno provveduto entro la data indicata all’invio delle schede di valutazione agli uffici preposti, ma purtroppo ad oggi non si sà ancora quando e se sarà erogata l’indennità di risultato anno 2020.

Questa incertezza, stà mettendo in crisi la fiducia dei nostri iscritti e lavoratori, che ci rimproverano di essere condiscendenti con l’Amministrazione generando rabbia, malcontenti e forti malumori.

Si apprende in oltre che la causa dei ritardi non è riconducibile all’area del personale in quanto ha già provveduto a definire tutto l’iter a Giugno scorso.

Alla luce di quanto sopra riportato, ormai e diventata una pessima consuetudine che ha risvolti negativi su tutti i lavoratori di ogni ordine e grado e considerato i gravi ritardi, la FIALS chiede la corresponsione dell’indennità di cui all’oggetto nel cedolino paga di Settembre e di conoscere la filiera delle responsabilità in merito a sopra citati attavici ritardi per la mancata retribuzione.

questo atteggiamento non può essere più tollerato, i lavoratori non meritano tanta lentezza da parte della Direzione Strategica nella retribuzione delle somme dovute.

Auspicando che questa nostra richiesta trovi favorevole accoglimento da parte delle SS.VV., vi preannunciamo che in caso contrario, sentiti i lavoratori (molto indignati), saremo costretti a proclamare lo stato di agitazione dei lavoratori.

 

ANGELO SOMMA

SERGIO DI LIDDO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

L’I.I.S.S. “Sergio Cosmai” di Bisceglie e Trani riparte

Rieccoci finalmente al nostro posto. Ognuno sulla sua sedia e davanti al suo banco. Avvertivamo da tempo il bisogno di una scuola che tornasse a misura di studente, che non si valuta calcolando la distanza tra la casa e la classe né quella tra i pc di ultima generazione. La misura di uno studente sta […]

Carriera (Confcommercio): la Puglia a sostegno delle microimprese

Lo sportello Finanza Agevolata, attivo presso Confcommercio Bisceglie, è pronto ad assistere le imprese per partecipare alla nuova annualità del Bando Micro-Prestito. La misura rientra nelle iniziative regionali a sostegno delle microimprese e delle lavoratrici e lavoratori autonomi già iscritti al registro delle imprese al 31/12/2020, con sede operativa in Puglia e che abbiano subito […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: