Montaruli (Casambulanti): «Cosa succede a Bisceglie? Angarano, un Sindaco sotto ricatto?»

Dagli atti monocratici alle deliberazioni di Giunta: cambia il metodo ma non cambia il fine”. Ancora una volta non le manda a dire il Presidente CasAmbulanti Savino Montaruli che dichiara: “la Giunta Angarano commette un’altra leggerezza procedendo con un affidamento gestionale diretto delle aree pubbliche ignorando le Manifestazioni d’Interesse pervenute da altri Soggetti legittimati dalla legge. Ancora una volta è il Suap a generare conflittualità e perplessità. Non si placa la polemica sul continuo avvicendamento di Dirigenti a capo del delicatissimo Settore ed ecco che una nuova grana pende su un’Amministrazione comunale fragile, poco autorevole ed incline a cedere a chi più si fa sentire alzando la voce, anche usando metodi discutibili. La Deliberazione di Giunta incriminata è la N. 265 del 23 settembre 2021. Un vero e proprio Blitz.

Infatti, a fronte di una nostra Manifestazione d’Interesse pervenuta al comune di Bisceglie, senza neppure la sensibilità istituzionale, senza neppure un minimo di considerazione delle persone ancor prima che delle Associazioni titolate a presentare tale proposta, la Giunta procede con un “affidamento diretto” gestionale di area pubblica ad altri soggetti. Nella Deliberazione si legge che addirittura sarebbe partita una nota del 20 luglio 2020 (si, è proprio scritto 2020) con la quale il Comandante della Polizia Locale propone di valutare “di coinvolgere le associazioni di categoria dei commercianti e/o o il comitato delle feste patronali, perché possano coadiuvare la Polizia Locale nelle attività di organizzazione logistica delle aree ove nei giorni delle festività patronali ed ogni prima domenica del mese si svolgeranno le fiere e i mercati previsti nel piano strategico del commercio”.

Ad accogliere questo appello, senza che il Comune si sia prodigato a pubblicare una Manifestazione d’Interesse come avrebbe dovuto fare e come la legge prevede, CasAmbulanti si propone con una precisa nota trasmessa a mezzo P.E.C. in data 18 giugno 2021, a firma del sottoscritto e del Presidente della Delegazione Bisceglie signor Todisco Vincenzo. Mentre si attendeva un doveroso riscontro ovvero, come peraltro richiesto, un incontro che ci consentisse altresì di esporre al Sindaco o suo referente i vantaggi derivanti da tale rapporto istituzionale per il comune di Bisceglie, ecco il Blitz con il quale la Giunta procede con affidamento diretto ad altro Soggetto senza neppure citare nella Deliberazione che esisteva altra Manifestazione d’Interesse con identiche finalità e persino con maggiori vantaggi per l’Ente Pubblico.

E’ pur vero che nel periodo precedente all’affidamento diretto il Sindaco e l’intera Giunta erano stati oggetto di un attacco stampa da parte di taluni soggetti poi, di fatto, beneficiari dell’affidamento a costo zero e con enormi benefici da utilizzare, anche mediante l’utilizzo di prebende quindi soldi pubblici. Sarebbe curioso, a questo punto – prosegue Montaruli di CasAmbulanti – che il Sindaco di Bisceglie e la sua Giunta chiarissero come siano andate le cose. Infatti in una nota del 5 giugno 2021 i soggetti beneficiari dell’affidamento diretto esprimevano pubblicamente il loro “disappunto” perché, asserivano, il Sindaco Angelantonio Angarano rigettava la loro richiesta di sottoscrivere una convenzione tra le parti interessate e garantire un corretto e puntuale svolgimento del mercato mensile straordinario. Successivamente, agli inizi di agosto si incominciava “ad alzare” la voce sugli organi di informazione sempre a proposito del suddetto mercato che, ricordiamolo, se è da sempre svolto in modo abusivo, senza alcun rispetto della legge regionale, affidato illegittimamente agli stessi Soggetti (curioso che il Comandante della Polizia Locale non se ne sia mai accorto mentre oggi chiede “aiuto”!!!!) e che solo grazie al nostro intervento si è arrivati a dare legittimità a quel mercato con un Bando Pubblico per le assegnazioni. Ecco dunque che arriva la SORPRESA!!!!, il 23 settembre 2021 la Giunta comunale decide di fare ciò che un po’ di tempo prima il Sindaco Angarano avrebbe negato cioè l’affidamento diretto della gestione del mercato agli stessi, identici Soggetti, senza tenere conto delle altre Manifestazioni d’Interesse pervenute al comune (chissà se i componenti della Giunta siano mai stati informati di tale nostra Manifestazione protocollata!!!). Un’altra delle numerose azioni deplorevoli che, anche questa volta, denunciamo pubblicamente e che rendono ormai questo modo di fare un andazzo assolutamente inaccettabile.

Se il Sindaco Angarano dovesse sentirsi sotto pressione, condizionato, persino ricattato allora lo ammetta pubblicamente e chieda aiuto alle Istituzioni ma né all’avvocato Angarano né a chiunque altri è consentito mortificare e mettere sotto i piedi i diritti delle Associazioni, degli Operatori Economici e delle Persone. Se il Suap di Bisceglie continua a vedere avvicendarsi Dirigenti a seconda dei provvedimenti da assumere o da non assumere allora si faccia immediatamente chiarezza. Venga commissariato quel Settore e si faccia finalmente l’analisi storica di cosa sia stato prodotto e come tutto sia avvenuto nel corso degli anni, dei decenni. Una verifica puntuale sugli atti, sul possesso dei requisiti, sul rispetto delle regole e delle procedure, sugli affidamenti diretti e magari anche su alcuni collegamenti polisindacali e di politicizzazione condizionante. Una bella revisione per dire basta ad atteggiamenti ed a provvedimenti che appaiono palesemente tendere da una sola parte, sempre dalla stessa parte ed anche altrove, fino al punto meno visibile e più recondito.” – ha concluso Montaruli di CasAmbulanti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Elezioni, “Viviamo Bisceglie”: alcuni ex di Casella appoggeranno Spina

«Dopo tre anni è ora di tirare le somme e prendere le dovute decisioni, per il bene del nostro gruppo, di chi ha creduto in noi e per le sorti della cosa a cui ci teniamo di più: la nostra città». Esordisce così una nota del movimento politico “Viviamo Bisceglie”, a firma del Presidente Massimo […]

Fratelli d’Italia: con Angarano una città completamente allo sbando

«Una macchina burocratica che, quando non è del tutto ferma, procede a velocità fortemente ridotta. Una “gestione” delle manutenzioni ordinarie ingiudicabile, semplicemente perché di interventi manutentivi non c’è alcuna traccia. Una “visione” del concetto di erogazione dei servizi impalpabile, considerato che alcuni servizi essenziali al cittadino non sono forniti con regolarità, dalla mensa al trasporto […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: