Angarano e Parisi: «Con che coraggio Spina parla di Cimitero?»

Purtroppo per il consigliere Spina la storia non si può cancellare e i fatti lo sbugiardano ancora una volta. Ora si erge a professorino ma dimentica che nei tempi bui della sua amministrazione il cimitero era in pessime condizioni e cadeva letteralmente a pezzi.

Questo è facilmente riscontrabile da articoli di stampa che riportano di cadute di pesanti cornicioni, di lapidi sepolte da erbacce e persino infestate dalla processionaria, di cittadini che invocano una sepoltura degna per i propri cari. Il completo abbandono del cimitero per svariati anni ha causato l’emergenza che oggi viviamo, sia dal punto di vista strutturale che di assenza assoluta di loculi. Una situazione molto grave che con impegno e forza di volontà stiamo risolvendo pian piano sia con pazienti lavori di manutenzione sia con soluzioni per far fronte all’ultradecennale carenza di loculi. In questo senso abbiamo sbloccato la procedura rimasta ferma per anni e abbiamo aggiudicato i lavori per la realizzazione di circa 5000 nuovi loculi.

La procedura burocratica e amministrativa richiede ancora del tempo per l’inizio dei lavori e, nel frattempo che si proceda, per fronteggiare l’emergenza attuale stiamo già realizzando altri nuovi loculi nell’Isola III con una procedura più snella procedendo a moduli per un totale di circa 360 sfruttando gli ampi percorsi di accesso. Questi nuovi loculi saranno assegnati in via prioritaria per i nuovi decessi giornalieri e alle salme il cui decesso sia avvenuto successivamente al giorno 09/06/2021, data di sospensione delle attività di estumulazione dei loculi ultranovantanovennali, anche se temporaneamente a deposito.

Anche su questi loculi, benché già costruiti e quindi visibili a tutti, il consigliere Spina mente spudoratamente e cerca di prendere in giro i cittadini dicendo che saranno in plastica. Quei loculi, invece, sono rivestiti in pietra di Trani, come chiunque può verificare, e rappresenteranno una sepoltura degna e definitiva, cosa che lui, invece, non è stato in grado di assicurare. Ci si chiede quindi con quale coraggio il Consigliere parli di cimitero. Non resta che stendere un velo pietoso su questa ennesima sua figuraccia e sulle sue bugie smentite dai fatti”. Lo dichiarano il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, e l’Assessore ai servizi cimiteriali, Natale Parisi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Spina: «Angarano ha distrutto il mio “SistemaGaribaldi” e Carlo Bruni»

«Carlo non ha sbagliato, ha solo pensato che quelli della “SVOLTA” fossero come il precedente sindaco Spina, che inventò il sistema Garibaldi con lui, non gli chiese assunzioni e lo lasciò libero di creare cultura. Si è fidato delle persone che dicevano di volere lo sviluppo culturale della città, dichiaravano di sostenere il sistema Garibaldi, […]

Il podcast “Buon vento, Bisceglie!” di Libera il futuro. Primo episodio: “La città del teatro e della musica”

Il Movimento Libera il futuro commenta quel che succede in città, cogliendo l’occasione per riproporre “Idee semplici e proposte concrete”, alcune delle quali già presenti nel manifesto programmatico #primaleidee (link: https://www.liberailfuturo-bisceglie.it/prima-le-idee/). Lo fa con il podcast “Buon vento, Bisceglie” offrendo “a chi è stanco delle solite voci che si rinfacciano vecchie responsabilità e nuove mancanze” un […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: