Sportilia resta all’asciutto, Potenza Picena espugna 1-3 il PalaDolmen nella “prima” casalinga in B2

A Sportilia non basta una prestazione a lungo determinata e grintosa per incamerare i primi punti in campionato nell’incrocio tra matricole con la Volley Torresi. La prima storica gara casalinga in serie B2 del club presieduto da Angelo Grammatica si conclude con il colpaccio delle marchigiane (1-3), abili a far valere il maggior tasso esperienziale di diverse interpreti soprattutto nei momenti cruciali del terzo e del quarto parziale. In ogni caso, a dispetto del secondo stop consecutivo, il tecnico biscegliese Nicola Nuzzi ha potuto trarre indicazioni confortanti di crescita sotto molti profili rispetto al battesimo della settimana precedente a Trani.

In avvio Sportilia schiera la diagonale Losciale – Panza, capitan Nazzarini e De Nicolò in banda, Ottomano e la 18enne Lo Basso al centro (out per infortunio le colleghe di reparto Telesca e Di Reda, con quest’ultima in panca solo per onor di firma), Massaro libero. Sul fronte opposto, oltre alle sorelle Gaia ed Alessandra Concetti (figlie del tecnico Raniero), spicca la presenza dell’intramontabile opposto Erika Alessandrini (con trascorsi in A2 e B1) nonché della navigata centrale Valeria Zamponi.

Potenza Picena mostra un approccio risoluto (8-13), il sestetto di casa reagisce parzialmente (11-13) ma deve poi soccombere all’ulteriore allungo avversario fino all’11-18 (nel frattempo Luzzi rileva Massaro in seconda linea), preludio all’epilogo vittorioso della formazione ospite (22-25). Al cambio di campo Bisceglie tira fuori gli artigli ingaggiando un duello serrato e non privo di ribaltamenti di punteggio. Concetti chiama il timeout sul 21-18, ma le padrone di casa non smarriscono intensità e concentrazione impattando il conto dei parziali (25-20) grazie anche ad un paio di efficaci turni di battuta di Nazzarini.

La terza frazione registra a lungo un costante – benché minimo – vantaggio da parte della Volley Torresi, dilatatosi nel segmento conclusivo (19-25) anche a seguito di qualche errore gratuito delle biancazzurre. Emblematico lo sviluppo del quarto set: Sportilia schizza meglio dai blocchi rispetto alle rivali conseguendo anche un margine di 4 punti e conduce il risultato fino al 19-18. A questo punto, però, la squadra di Nuzzi incappa nell’indigesto black out che permette alle marchigiane di assestare un poderoso break di 0-7 e di chiudere definitivamente la contesa in poco più di due ore di gioco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Un pareggio salutare per il Don Uva contro Rinascita Rutiglianese

DON UVA – RINASCITA RUTIGLIANESE  2-2Marcatori: Uva (DU) al 43’ del pt, Dipierro (RR) al 6’ del st, Chiumarulo (RR) al 12’ del st, Pasculli (DU) al 33’ del st.DON UVA CALCIOTroilo, Valente, Pietrantuono (Padalino dal 27’ st e Sasso dal 38’ st), De Cillis, Angarano), Lops (Addario al 17’ st), Uva (Evangelista dal 44’ […]

Bisceglie femminile sconfitto nel derby contro il Bitonto

Quarto stop stagionale per il Bisceglie Femminile, sconfitto dalla Marbel Bitonto in occasione dell’ottava giornata del campionato di Serie A. Al Pala Pansini di Giovinazzo, domicilio della bitontine, gara subito pimpante con Giuliano che impegna Tardelli ad un intervento. Subito dopo Oselame chiude sul tentativo di Diana Santos. Bitonto avanti con Lucileia che sblocca su […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: