Ricordati De Trizio e De Cillis, Angarano: «Hanno incarnato il più nobile spirito di fratellanza»

“Operando con coraggio in territori dove erano negati i diritti civili per aiutare la popolazione perseguitata e oppressa, hanno incarnato il più nobile spirito di fratellanza che spinge gli Uomini valorosi e generosi a proteggere gli altri, chi è in difficoltà e in pericolo, donando anche la propria vita per salvare qualcuno che non conosciamo. È nostro sentito dovere mantenere sempre alta e viva la memoria di gesta eroiche finalizzate a preservare con cura e amore i valori di pace, democrazia, libertà e giustizia. Ed è nostro dovere anche trasmettere ai giovani l’esempio di Carletto e Pierdavide, cui saremo sempre grati, nel solco del rispetto della legge, delle Istituzioni e della legalità. Per questo sono sempre con noi e non li dimenticheremo mai”. Così il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, nella giornata dedicata ai Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace, ha ricordato Carlo De Trizio, M.A.s.U.P.S. (Maresciallo Aiutante Sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza) dei Carabinieri deceduto nel 2006 a Nassiriya, in Iraq, e Pierdavide De Cillis, Caporal Maggiore dell’Esercito Italiano morto ad Herat, in Afghanistan, nel 2010.

Alla cerimonia che si è tenuta al Cimitero Comunale di Bisceglie hanno partecipato i familiari dei due Cittadini Biscegliesi scomparsi nelle missioni di Pace, il Prefetto della Provincia di Barletta Andria Trani, Maurizio Valiante, Autorità civili e militari, tra le quali il Gen. Stefano Spagnol, Comandante della Legione Carabinieri Puglia; il Tenente Colonnello dell’Esercito Antonio Micunco, Comandante del 15° Reparto  Infrastrutture Mobili della Caserma intitolata proprio a Pierdavide De Cillis di Bari; il Capitano di Fregata Daniele Salvatore Governale, Capo Compartimento Marittimo del porto di Barletta; Il Generale Pasquale Preziosa, già Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica militare. Insieme a loro, come sempre, le Associazioni Combattentische e d’Arma. Una santa messa è stata celebrata da Don Francesco Colangelo e da Don Antonio Cassano, Cappellano Militare del Comando Legione Carabinieri Puglia. A seguire è stata scoperta una lapide in memoria di Pierdavide De Cillis al Sacrario Militare e corone di alloro sono state deposte sulla tomba di Carlo De Trizio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Achille Lauro, Quagliarella (Difendiamo Bisceglie): paghi chi ha causato danni d’immagine a Bisceglie

«paghi Il concerto di Achille Lauro, presentato come evento centrale del calendario estivo biscegliese non ha risparmiato l’amministrazione Angarano-Silvestris dall’ennesima debacle. L’evento, promosso dal sindaco e dall’ex assessore Sette come azione di solidarietà, con l’omaggio dei biglietti ai cittadini ucraini ed iniziative collegate, non ha tuttavia riscosso il successo sperato, tanto da non salvarlo dalle […]

Il flop, Marco Di Leo: «Al concerto di Achille Lauro nessun selfie del Sindaco»

Quanto avvenuto – e denunciato dagli organi di stampa – al concerto di Achille Lauro, in attesa di riscontri ufficiali, rappresenta una sconfitta per l’amministrazione de “La Svolta”, che ricade su tutta la città. Addirittura, ancora adesso continuo a chiedermi se i nostri amministratori stessero verificando, in prima persona, il corretto espletamento dei servizi offerti […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: