Sicurezza, tutti i locali della movida della Bat avranno un collegamento diretto con le Forze dell’Ordine

E’ stato siglato questa mattina in prefettura a Barletta un protocollo d’intesa per la legalità e la sicurezza nelle discoteche e nelle attività di intrattenimento della provincia. Il provvedimento è stato assunto in seguito all’omicidio di un 24enne all’esterno di un locale a Barletta, e l’accoltellamento di un giovane in una discoteca a Bisceglie. Il protocollo è stato sottoscritto dal prefetto Maurizio Valiante, dai sindaci dei Comuni della provincia Barletta-Andria-Trani, dai rappresentanti delle organizzazioni dei gestori delle discoteche.

“Con questo protocollo cerchiamo di valorizzare il ruolo delle associazioni e dei gestori delle discoteche che devono concorrere e contribuire ulteriormente a innalzare i livelli di sicurezza delle attività di divertimento”, ha spiegato il prefetto.

Nello specifico le associazioni di categoria dovranno sensibilizzare i gestori dei locali per elevare gli standard di sicurezza attraverso l’installazione o il potenziamento dei sistemi di videosorveglianza, di cui dovranno avere una gestione autonoma con un collegamento diretto con le forze di polizia. E’ previsto anche un regolamento per l’accesso a locali e discoteche, che contempla anche il divieto di entrata “per quegli utenti che si presentino chiaramente in situazioni particolari di abuso di sostanze alcoliche o stupefacenti o notoriamente turbolenti”, ha aggiunto Valiante. L’aspetto più rilevante è l’interazione stabile che si dovrà creare tra il referente della sicurezza del locale, che si avvarrà anche di un team di steward, con un referente delle forze dell’ordine. “Le segnalazioni devono essere tempestive e la risposta sarà tempestiva”, ha concluso il prefetto. Apprezzamento per il protocollo e’ stato espresso dal presidente provinciale e regionale del Sindacato italiano dei locali da ballo di Confcommercio, Nicola Pertuso: “E’ un accordo che prevede delle cose di buon senso prima di tutto, la più importante è la collaborazione tra i gestori dei locali da ballo e le forze dell’ordine”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dalle estorsioni al caporalato, anche la Bat nella geografia criminale disegnata dall’Antimafia pugliese

Sacra Corona Unita, compagini baresi e mafie foggiane. Questo il quadro attuale della “geografia criminale pugliese” articolata in “tre macro-configurazioni criminali” e analizzata nella relazione sulla ‘Diffusione delle varie forme di criminalità organizzata nella Regione Puglia’, approvata dalla Commissione parlamentare Antimafia sul finire della scorsa legislatura e ora resa pubblica. La Sacra Corona Unita è […]

Shoah, Silvestris organizza un momento di commemorazione: “Per non dimenticare”

Stasera giovedì 26 gennaio alle ore 19 in via della Giudecca (alle spalle della Chiesa di San Domenico,nel centro storico) terremo un momento di commemorazione e riflessione sull’olocausto, nella vigilia del giorno della memoria. «Ricorderemo l’orrore della Shoah, la presenza ebraica a Bisceglie e le vicende accadute nella nostra città a seguito delle leggi razziali. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: