Iniziati in via La Marina i lavori per la gestione delle acque pluviali

Sono cominciati da via La Marina i lavori per la gestione delle acque pluviali grazie ad un finanziamento regionale di un milione e mezzo di euro ottenuto dall’Amministrazione comunale.
«Questi lavori -spiega il Sindaco Angarano – serviranno a risolvere un altro problema annoso che riguarda la nostra Città: l’assenza di una rete sotterranea che possa convogliare le acque piovane a mare. Ciò potrà evitare allagamenti, visto che tutt’ora via La Marina si trasforma in un fiume in piena in occasione di piogge abbondanti».
«Nuove condotte -prosegue il Primo cittadino- saranno realizzate in via Giovanni Bovio, via Antonio de Leone, Largo Caduti Corazzata Roma e via La Marina, unitamente a un impianto di trattamento delle acque di prima pioggia, alla realizzazione di caditorie, a 4 serbatoi per l’accumulo di acque trattate destinate al riutilizzo e ad altri interventi ausiliari per migliorare il funzionamento della rete, compreso un sistema di teleallarme con sensori di livello connesso con il nucleo operativo comunale di Protezione Civile. Poter contribuire a migliorare la nostra Bisceglie, con impegno e passione, guardando al futuro, è bellissimo. Vedere prendere forma progetti che risolvono problemi storici e aumentano la qualità della nostra vita è una grande gratificazione morale».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Emergenza alimentare, Spina: «Escluse molte famiglie bisognose»

«Si corregga il bando per l’emergenza alimentare e si tutelino le persone più fragili senza dare priorità a chi risulta detentore di regolare contratto di locazione o mutuatario con garanzie economiche più solide. Nei giorni di festa viene spontaneo il pensiero a coloro che si trovano in situazioni di difficoltà. Almeno quelle di natura economica […]

Elezioni Regionali, altro colpo di scena: il Consiglio di Stato congela la surroga dei nuovi eletti

Il Consiglio di Stato ha sospeso l’efficacia dei provvedimenti con i quali il 1 dicembre scorso, a un anno dalle elezioni regionali in Puglia, il Tar aveva ridisegnato il Consiglio regionale, stabilendo che al posto di Mario Pendinelli (Popolari con Emiliano) e Peppino Longo (Con), sarebbero entrati in Consiglio Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani) […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: