Sicurezza, Cna Bari: daspo e metal detector nelle discoteche di Bisceglie e Bari

Il daspo, i metal detector nelle discoteche e la presenza delle forze dell’ordine fuori dai locali sono alcune delle proposte che la Confederazione nazionale dell’artigianato (Cna) di Bari e la ‘Assoperatori locali da ballo’ faranno al Governo “a seguito dei surreali episodi accaduti nelle scorse settimane”. Il riferimento è agli episodi di violenza avvenuti in due discoteche di Bisceglie e Bari: nel primo caso un giovane è stato accoltellato, nel secondo un addetto alla sicurezza è stato ferito da colpi di pistola. “In questi luoghi dell’intrattenimento sono accaduti fatti spiacevoli, assolutamente non dipesi dalla gestione dell’evento in atto”, spiega l’associazione in una nota.

“Faremo delle richieste ben precise alle istituzioni – dice la vicesegretaria della Cna Bari, Antonella Gernone – con la volontà che queste arrivino alle massime autorità governative e nello specifico alla ministra dell’interno Luciana Lamorgese, per tutelare ragazze e ragazzi, gli utenti, le loro famiglie, ma anche i gestori dei locali”. “Dopo diciotto mesi di chiusura – aggiunge Pasquale Dioguardi, presidente dell’Assoperatori locali da ballo della Cna – le situazioni verificatesi impongono inevitabilmente un supporto da parte delle autorità di pubblica sicurezza, a tutela dei fruitori dei servizi ma anche di noi gestori dei locali, poiché il pericolo non è determinato da noi. Per questo è necessario attribuire una responsabilità oggettiva a chi si rende pericoloso, come negli stadi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Premio alla memoria assegnato a Antonio Caggianelli

Premio alla memoria assegnato a Antonio Caggianelli, un talento che ha dato lustro al territorio con la sua arte ma che il destino ci ha portato via troppo presto. Ritirato dai genitori Isa e Franco Caggianelli. Riconoscimento assegnato alle eccellenze della Puglia. L’obiettivo era quello di  raccogliere fondi da devolvere alla ricerca, il ricavato della […]

Articolo su ‘bufale contro vaccini morbillo’, condannato giornalista Scagliarini de “La Gazzetta”

Pubblicò un articolo che attribuiva alla associazione Condav (Coordinamento nazionale danneggiati dal vaccino) la “diffusione di notizie non documentate e non rispondenti a verita’” sugli effetti dannosi e anche mortali del vaccino contro il morbillo. “Puglia, tutte le bufale dei contrari al vaccino” è il titolo dell’articolo pubblicato il 22 aprile 2017 con riferimento al […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: