Azienda tessile produceva capi falsi, sequestro a Bisceglie, nella zona industriale

La Guardia di Finanza ha scoperto un’azienda tessile di Bisceglie, nella provincia di Barletta Andria Trani, che produceva capi di abbigliamento di una nota griffe senza il possesso delle prescritte licenze da parte della società titolare del brand. Nell’opificio industriale i militari hanno trovato capi pronti per l’apposizione del logo e numerose etichette riconducibili a diverse altre aziende di moda pronte per essere trasferibili a caldo sugli indumenti.

L’attività operativa si è conclusa con il sequestro di 2.300 tra capi di abbigliamento ed etichette e il rappresentante legale della società è stato denunciato. In una nota gli investigatori evidenziano l’impegno finalizzato alla “repressione del grave fenomeno della contraffazione e dell’abusivismo commerciale, che provoca un danno economico rilevante per le imprese rispettose delle regole e un pericolo per la sicurezza dei consumatori finali di tali prodotti”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Premio alla memoria assegnato a Antonio Caggianelli

Premio alla memoria assegnato a Antonio Caggianelli, un talento che ha dato lustro al territorio con la sua arte ma che il destino ci ha portato via troppo presto. Ritirato dai genitori Isa e Franco Caggianelli. Riconoscimento assegnato alle eccellenze della Puglia. L’obiettivo era quello di  raccogliere fondi da devolvere alla ricerca, il ricavato della […]

Articolo su ‘bufale contro vaccini morbillo’, condannato giornalista Scagliarini de “La Gazzetta”

Pubblicò un articolo che attribuiva alla associazione Condav (Coordinamento nazionale danneggiati dal vaccino) la “diffusione di notizie non documentate e non rispondenti a verita’” sugli effetti dannosi e anche mortali del vaccino contro il morbillo. “Puglia, tutte le bufale dei contrari al vaccino” è il titolo dell’articolo pubblicato il 22 aprile 2017 con riferimento al […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: