Angarano: pubblicata la graduatoria per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale sociale

Il Comune di Bisceglie, espletando il bando pubblicato da luglio a settembre scorsi, ha pubblicato la graduatoria provvisoria per l’assegnazione in locazione di 12 alloggi di edilizia residenziale sociale (Ers) situati in via degli aragonesi. Case completamente nuove che saranno date in affitto ai beneficiari con un contratto a canone calmierato.

“Quello relativo all’abitazione è uno dei bisogni più diffusi ed essenziali”, ha spiegato Roberta Rigante, Assessore all’inclusione sociale della Città di Bisceglie. “Oggi compiamo un altro significativo progresso per fronteggiare concretamente l’emergenza abitativa che si registra da decenni nella nostra Città ed è stata acuita dalla pandemia. In particolare, la formula dell’edilizia residenziale sociale, attuata per la prima volta a Bisceglie, consente di dare risposte anche ad una platea di persone che non rientrano nei requisiti dell’edilizia residenziale pubblica (Erp) ma che purtroppo non possono neanche sostenere un normale canone di affitto a causa di problemi economici”.

“Il diritto alla casa è fondamentale, perciò dedichiamo il massimo impegno a questo tema, con risultati tangibili”, ha spiegato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Dopo vent’anni che non si consegnavano alloggi popolari nella nostra Città, ne abbiamo assegnati nel centro storico a fine 2020, dopo aver sbloccato l’iter per le graduatorie che era fermo da anni. Esperite le procedure, potremo assegnare in maniera pubblica e trasparente anche gli alloggi Ers di via degli aragonesi. Continua nel frattempo spedita la costruzione di altri 20 alloggi Erp in via crosta nell’ambito del Pruacs (programma riqualificazione urbana alloggi a canone sostenibile) e altre ‘case popolari’ saranno realizzate nell’ambito del Pirp (programma integrato riqualificazione delle periferie) nei pressi della nuova area mercatale di via San Martino. Risposte serie e concrete che testimoniano l’attenzione della nostra Amministrazione al fabbisogno abitativo e al sostegno delle famiglie più in difficoltà”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Cultura a Bisceglie, Fata: «La situazione è diventata insostenibile»

«L’eccessivo prolungamento dei lavori al Teatro Garibaldi, consegnati già con grave ritardo nel 2019, è l’unico spettacolo al quale non avremmo desiderato assistere. Siamo costretti, purtroppo, a prendere atto della mancata conclusione degli interventi di riqualificazione della struttura a dispetto delle garanzie fornite dal Sindaco ed è diventato persino superfluo sottolineare come, anche in questo […]

Il Sindaco “chiude” il “Sistema Garibaldi”, la consigliera Di Gregorio si dichiara “indipendente”

«Apprendo dell’ennesima decisione di notevole importanza politica della giunta di Angelantonio Angarano non condivisa in alcuna riunione di maggioranza. La “defenestrazione “ del sistema Garibaldi che da otto anni veniva diretto da Carlo Bruni rappresenta una scelta che stravolge completamente l’assetto culturale di Bisceglie, senza una preventiva discussione con i gruppi consiliari e con le […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: