Attivato punto nascita a Bisceglie per le pazienti affette da Covid

La Direzione Generale della Asl  ha disposto l’attivazione di un punto nascita riservato alle pazienti affette da Covid presso l’ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie con 4 posti letto disponibili. Allo stato, presso il reparto di Ostetricia Covid, è ricoverata una sola paziente 38enne, trasferita da Barletta a Bisceglie.
Alla attivazione dei posti letto riservati alle gestanti si aggiungono anche gli 8 posti letto di anestesia e Rianimazione di recente realizzazione che la stessa direzione generale ha fortemente voluto nei mesi scorsi e che rientrano nella programmazione predisposta per il contenimento ed il contrasto all’emergenza epidemiologica. Al momento sono cinque i pazienti ricoverati nel reparto di Rianimazione. Rimane alta la pressione esercitata sia in Area Medica che negli altri reparti Covid di Cardiologia, Malattie Infettive, SubIntensiva e Pediatra.
Oer incentivare la vaccinazione di adulti, giovani e bambini la Asl Bat ha organizzato diverse iniziative per i prossimi giorni nei rispettivi centri vaccinali:
“La Notte è Giovane” (12-19 anni) con prenotazione oggi 14 gennaio a Trani dalle 20 alle 24, sabato 15 gennaio a Barletta e Margherita di Savoia dalle 20 alle 24;
“Open day adulti” sabato 15 gennaio senza prenotazione ad Andria, Barletta, Trani, Bisceglie e Canosa di Puglia dalle 9 alle 12,30, a Margherita di Savoia dalle 8,30 alle 13,30;
“Open day pediatrico” (5-11 anni) senza prenotazione domenica 16 gennaio ad Andria, Trani, Bisceglie, Canosa e Margherita di Savoia dalle 9 alle 12,30.
L’obiettivo è quello di incentivare la somministrazione del vaccino, unica arma di difesa contro il Covid.
“Stiamo profondendo ogni sforzo organizzativo, umano e professionale  -commenta Alessandro Delle Donne, Commissario straordinario Asl Bt- per reggere l’urto di questa nuova ondata di covid anche nella sesta provincia pugliese. Occorre essere ancora prudenti ma fiduciosi in quanto in primo luogo con le vaccinazioni ed il grande senso di responsabilità mostrato dai cittadini pugliesi e della Bat, contiamo di poter continuare ad arginare gli effetti del covid. Ci vogliono pazienza e buonsenso, bisogna proseguire con ritmo sostenuto con i vaccini e le dosi di richiamo per rendere il covid meno letale e meno offensivo così da mettere anche al sicuro il buon funzionamento dei servizi sanitari nel territorio. Ancora una volta tutto il personale sul campo, che ringrazio, sta dando prova di serietà e totale abnegazione”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Covid: 5 Regioni a rischio arancione. La Puglia (forse) in giallo

Potrebbero arrivare novità dal monitoraggio settimanale Covid di oggi: i dati sui ricoveri dell’Agenas, aggiornati a stasera, indicano che 5 Regioni rischiano di finire in zona arancione, raggiungendo la Val d’Aosta. Due hanno parametri oltre soglia sia per i ricoveri ordinari (il cui limite è al 30%) che per le intensive (al 20%): si tratta […]

La Polizia Locale onora il suo Santo Patrono, celebrata messa in Cattedrale

Il Corpo di Polizia Locale ha onorato il suo Santo Patrono, San Sebastiano martire, con una funzione religiosa che si è tenuta questa mattina nella Basilica Concattedrale. Alla messa, celebrata da Don Giuseppe Abbascià, hanno partecipato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, e l’Assessore alla viabilità, Natale Parisi, insieme ad autorità civili e militari, alla […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: