Lions Bisceglie, esaltante rimonta e vittoria sul parquet di Molfetta

Lo sprint nel quarto periodo, stravinto 28-13, e le braccia alzate al termine della sfida. I Lions Bisceglie hanno conquistato la quindicesima affermazione in campionato superando la Pallacanestro Molfetta sul parquet del PalaPoli davanti a una splendida cornice di sostenitori nerazzurri sugli spalti: in tantissimi hanno seguito ed incitato i ragazzi di coach Luciano Nunzi per l’intera durata della sfida, trasmettendo grinta ed energia aggiuntive al giovane gruppo biscegliese. Gli avversari hanno avuto uno spunto migliore in avvio, portandosi subito sull’11-4 ma Giunta, Vavoli (con una tripla) e Dip si sono prodotti nel controbreak di 12-2 che ha ristabilito un sostanziale equilibrio. L’ingresso in campo di Edoardo Fontana – finalmente al rientro dall’infortunio – ha dato ancora più coraggio al team, che attende ancora il recupero del capitano Filiberto Dri. Strappi anche nel secondo quarto: 11-0 confezionato da Molfetta e Lions costretti ancora ad inseguire (28-21); reazione orchestrata da Giunta, Enihe e Dron per il 29 pari. Bisceglie ha tenuto la testa avanti fino al 31-34 di inizio terza frazione, poi la compagine di Gesmundo ha profuso lo sforzo maggiore, trovando anche canestri difficili dalla lunga distanza con Mentonelli, Scali e Infante. Sotto di 11 al 25’ (47-36), i Lions hanno mantenuto i nervi saldi e ricucito subito fino al -5 (52-47) ma i padroni di casa, ancora grazie al tiro da tre punti, sono tornati sul +11. La rimonta biscegliese ha preso le mosse dall’intensità difensiva, alzata all’inverosimile per sfiancare i contendenti: i canestri di Giannini, Fontana e Dron hanno annullato lo svantaggio e uno scatenato Vavoli ha firmato il sorpasso. Molfetta, alle corde, non è riuscita a risalire la corrente e così Dip dalla media distanza, Dron dall’arco dei 6.75 e Vavoli con una spettacolare schiacciata in contropiede hanno spaccato la partita (63-71). L’orgoglioso tentativo di rientro del più esperto collettivo molfettese si è fermato sul -3 (70-73) ma Dron e Giunta dalla lunetta e soprattutto l’ottimo lavoro in difesa hanno permesso ai Lions di esultare per un successo rigenerante, che ricarica tutto l’ambiente e lascia ben sperare, in attesa di avere Fontana al 100% e di recuperare Dri, per tornare a pieno organico con alle spalle e negli occhi il vissuto della fase più critica, che ha dato nuove certezze e insegnato moltissimo al gruppo.

 

PALLACANESTRO MOLFETTA-LIONS BISCEGLIE 71-77

Pallacanestro Molfetta: Villa 13, Mentonelli 7, Scali 10, Bini 18, Infante 11, Epifani 6, Di Giuliomaria 3, Agostini 3. N.e.: Sasso, Caniglia, Kodra, Mezzina. All.: Gesmundo.

Lions Bisceglie: Dron 10, Giunta 22, Giannini 8, Enihe 5, Dip 6, Vavoli 15, Fontana 11, Tibs, Mastrodonato, Provaroni. N.e.: Dri. All.: Nunzi.

Arbitri: Martinelli di Brescia, Fusari di San Martino Siccomario (Pavia).

Parziali: 15-16; 31-30; 58-49.

Note: nessun uscito per cinque falli. Tiri da due: Molfetta 12/23, Bisceglie 23/53. Tiri da tre: Molfetta 9/32, Bisceglie 6/17. Tiri liberi: Molfetta 20/25, Bisceglie 13/20. Rimbalzi: Molfetta 43, Bisceglie 39. Assists: Molfetta 10, Bisceglie 9.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Karate: la biscegliese Strippoli, laureanda in Scienze Alimentari Dietologa, ad un passo dalla medaglia 5^ classificata in Italia

Gran fine settimana di sport con il Campionato Italiano a Rappresentative Regionali di karate della Fijlkam ospitato al Pala Pellicone del Lido Ostia. Atleti Over 18 e Under 18 appartenenti alle classi Senior, Junior o Cadetti, selezionati dai Responsabili dei Centri Tecnici Regionali fra le Società Sportive civili del territorio, si sono sfidati nel kumitè, […]

Poche emozioni, tra Don Uva- e Virtus Palese finisce 0-0

BISCEGLIE – Il Don Uva pareggia a reti bianche in casa contro la Virtus Palese in un match abbastanza equilibrato e non ricchissimo di occasioni. Al 15’ st ci prova Di Leo dalla distanza su punizione (respinta timida di Sblendorio). 3’ dopo è Preziosa a rendersi pericoloso con un’azione personale, ma l’estremo ospite respinge ancora; […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: