Padre scrutatore e figlio candidato, la Fials denuncia irregolarità alle elezioni RSU Asl Bat

Gravi irregolarità al seggio n° 2 del Presidio Ospedaliero di Barletta per le elezioni delle RSU, 
Padre Scrutatore – Figlio Candidato. In un’altro seggio Moglie scrutatrice – Marito Candidato, Conseguenze?
 
Con Molta probabilità verranno annullate dalla commissione elettorale le operazioni di voto, ma solo del seggio n° 2 dell’ospedale Dimiccoli di Barletta, dove si è verificato che durante le operazioni di voto un dipendente (sindacalista) recatosi al seggio per esprimere il suo voto nota sul registro un firma che non è la sua, ma del figlio di uno Scrutatore (sindacalista) del seggio in questione, candidato in una delle Liste della Asl BT. e stato l’unico caso? Quindi tutto da rifare.
Pertanto gli oltre 2000  dipendenti del comparto che hanno votato, non avranno la possibilità, almeno per ora, di conoscere  i propri rappresentanti  sindacali votati nelle giornate del 5-6.7 aprile 2022.
Una situazione paradossale che   penalizza   le altre OO.SS  e in particolare  quei  lavoratori (onesti)  che,  in prima persona,  con la loro candidatura, hanno lavorato faticosamente per rendere la competizione elettorale appassionante, leale e trasparente“.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Maratona delle Cattedrali, danni e disagi alla circolazione. “Prima bloccati in macchina per oltre un’ora, poi 1 km a piedi con il pancione!”

Bisceglie – Nella mattinata di domenica 8 maggio, si è svolta la sesta edizione della “Maratona della Cattedrali” con i suoi canonici 42.195 Km, toccando Barletta, Bisceglie, Trani, Molfetta e Giovinazzo. Le avverse condizioni climatiche non hanno frenato gli otre mille atleti e podisti che hanno partecipato alla manifestazione, trecento dei quali giunti per l’occasione […]

Appalti ristrutturazione stazione Bisceglie, il clan dei Casalesi sarebbe implicato nei lavori. Rete Ferroviaria Italiana “parte lesa”

Sarebbe Leonardo Loiacono il funzionario di rete Ferrovia Italiana e direttore dei lavori della TEC Srl arrestato dai Carabinieri di Napoli il presunto collettore tra il famigerato clan camorristico dei “casalesi” e gli appalti per le ristrutturazioni e ampliamento delle stazioni ferroviarie di Molfetta, Trani, Bisceglie, Santo Spirito, bari Nord, Barletta e Taranto. Loiacono è […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: