Bisceglie, il debutto in panchina di mister Tisci nel match interno col Sorrento

Nessuna alternativa alla vittoria. E’ la condizione che caratterizza il Bisceglie alla vigilia dell’appuntamento casalingo valido per il 34° turno contro il Sorrento, il cui inizio è fissato alle ore 16,00. Un match cruciale per alimentare le chance di permanenza, alla stessa stregua dei cinque successivi impegni che separeranno la compagine nerazzurro stellata dall’epilogo della stagione regolare. Penultimo in graduatoria a -4 dal San Giorgio (i campani hanno disputato finora una gara in meno) e con un margine che ormai tocca la doppia cifra rispetto all’attuale quota che vale la salvezza diretta, il Bisceglie è obbligato a centrare quel bottino pieno assente dal 6 marzo (colpaccio ai danni della Mariglianese), dopo il quale è arrivato solo un pari e quattro sconfitte, le ultime tre al cospetto di altrettante dirette concorrenti (nell’ordine Rotonda in trasferta, Matino e Brindisi tra le mura amiche).

La gara di domani coinciderà con l’atteso debutto sulla panchina stellata di Ivan Tisci, il cui lavoro nelle due settimane avute a disposizione è stato incentrato tanto sugli aspetti tecnico-tattici quanto sul fattore psicologico all’interno di un gruppo inevitabilmente in debito di fiducia. Tisci è affiancato in questa esperienza dal vice Vincenzo Lambertini, tornato a calpestare quel prato del “Ventura” a lui estremamente familiare dal 1988 al 1992, allorché da promettente terzino sinistro collezionò quasi 100 presenze in serie C2 andando a segno anche 4 volte. Per la sfida al Sorrento non saranno disponibili Rubino e Izco, entrambi appiedati per un turno dal giudice sportivo, oltre all’infortunato Bottari. Ottavo in graduatoria con un ritardo di 4 lunghezze dalla zona playoff, il Sorrento allenato da Renato Cioffi ha finora evidenziato un rendimento altalenante ed è reduce dal 2-2 interno nel turno pre-pasquale col Gravina.

Partita assolutamente inedita al “Ventura”, mentre nel precedente dell’andata a Sorrento i rossoneri s’imposero 2-0 con le reti di La Monica e Cacace. La direzione è affidata al fischietto milanese Riccardo Fichera, alla quarta stagione nella Can D, assistito da Ilario Montanelli e Giuseppe Daghetta, entrambi di Lecco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il Bisceglie mantiene la vetta a punteggio pieno grazie alla netta affermazione sulla Vigor Trani

Pronostico rispettato nel “testacoda” sul sintetico di San Pio, dove il Bisceglie cala il tris consecutivo di vittorie in campionato a spese della modesta Vigor Trani e resta in vetta a punteggio pieno assieme al Manfredonia. Sei reti, tre legni e diverse altre opportunità per i nerazzurri non concretizzate raffigurano in modo eloquente la disparità […]

L’Unione Calcio crea e disfa. Col Polimnia termina in pareggio

Mezzo passo falso dell’Unione Calcio che pareggia per 2-2 contro il Polimnia nel terzo incontro del campionato di Eccellenza Pugliese girone A disputatosi al “Di Liddo” nel pomeriggio di domenica 3 ottobre. Un match che ha visto gli azzurri avanti per 2-0 sino al 12’ del secondo tempo per poi lasciare spazio ad un caparbio […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: