Sportilia, applausi e sorrisi nel commiato del PalaDolmen malgrado lo stop col Primadonna Volley

Mille sorrisi in campo e sugli spalti, gli applausi scroscianti dei 200 appassionati che non hanno voluto mancare l’appuntamento nell’atipico anticipo del venerdì sera, l’entusiasmo dei tanti bimbi appartenenti al I C.D. “De Amicis” di Bisceglie invitati dalla dirigenza a coronamento di un lodevole progetto incentrato sul riciclo. Sono alcune delle principali istantanee che hanno accompagnato l’ultimo atto della stagione d’esordio di Sportilia nel campionato di B2: le ragazze del presidente Angelo Grammatica hanno meritato appieno il mantenimento della dimensione nazionale in virtù di un prodigioso recupero nel girone di ritorno, raffigurabile nel filotto di 5 vittorie consecutive (tutte da 3 punti) con cui si sono autorevolmente tirate fuori dalla bagarre per non retrocedere con largo anticipo. E così, in casa biscegliese, passa inevitabilmente in secondo piano anche lo stop incassato nel derby interno con il Primadonna Bari, in fondo al quale è calato il sipario su un’esperienza tanto tribolata in avvio quanto gratificante dal giro di boa in poi.

Le biancazzurre avrebbero voluto preservare l’imbattibilità al PalaDolmen nel girone di ritorno e al contempo dedicare l’ultimo acuto stagionale alla centrale Mariangela Di Reda, ieri indisponibile, ma si sono dovute arrendere alla maggiore lucidità delle avversarie nei momenti cruciali malgrado una prova tenace e generosa, specialmente nei primi due set. Nicola Nuzzi si è affidato in partenza all’inedito tandem di centrali formato da Todisco e Lo Basso, con capitan Nazzarini e Piera Losciale in banda, Arianna Losciale al palleggio e Bellapianta opposta, Luzzi libero.

La buona partenza del sestetto di Rosa Ricci (9-14) è neutralizzata nel cuore della frazione dal vigoroso recupero biscegliese con annesso sorpasso (20-18). A questo punto il time-out richiesto dalla panchina barese risulta fatale per Sportilia, travolta dal perentorio break (1-7) di Monitillo e compagne che decide il parziale. Frequenti capovolgimenti di punteggio scandiscono il secondo set, con un margine mai superiore ai due punti su entrambi i fronti. Nel serrato sprint finale, però, è ancora il Primadonna a spuntarla (23-25), con l’implacabile Palma Monitillo (migliore in campo per distacco) abile a chiudere i giochi grazie ad un preciso attacco da seconda linea. La terza frazione registra un sostanziale equilibrio (10-10), interrotto però dagli 8 punti di fila collezionati dalla compagine viaggiante con il turno in battuta di Graziana Caputo, preludio al disinvolto 18-25 che mette la parola fine al derby dopo poco più di 90’ di gioco.

Sportilia completa così il proprio campionato con un più che dignitoso settimo posto a quota 25 punti, frutto di 8 vittorie a fronte di 12 sconfitte.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ciclismo, a Bisceglie la Cavallaro promuove la XVIII Neanderthal Cup

Domenica 15 Maggio nel suggestivo scenario della lama di S. Croce a Bisceglie, si è svolta la XVIII Neanderthal Cup. La gara facente parte del “Challenge XCO Puglia” e del circuito regionale agonistico “We Are in Puglia” ha riscosso un corposo successo organizzativo oltre ad essere stata ampiamente apprezzata dai circa 150 atleti partecipanti, che […]

Sportilia: primo acuto per la Terza Divisione maschile, tris di vittorie per l’Under 19

Cinque affermazioni su sei incontri disputati. E’ il brillante bilancio complessivo ottenuto nell’ultima settimana dalle formazioni di Sportilia Volley impegnate nei diversi campionati giovanili. Copertina dedicata al team maschile militante in Terza Divisione – Trofeo Young che, al terzo tentativo, ha ottenuto la prima meritata vittoria stagionale: i ragazzi allenati da Angelo Grammatica, infatti, si […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: