Il Premio Strega in Puglia: sabato 2 luglio Il premio letterario più importante in Italia torna a Bisceglie

Il Premio Strega torna a Bisceglie. Per il secondo anno consecutivo le Vecchie Segherie Mastrototaro ospitano i finalisti del più importante premio letterario italiano per l’unico appuntamento pugliese con la cinquina e l’ultima presentazione prima della proclamazione del vincitore in programma giovedì 7 luglio a Roma.  La serata in programma sabato 2 luglio scalinata di via Porto a Bisceglie è organizzata da Vecchie Segherie Mastrototaro in collaborazione con Mastrototaro Food, Circolo dei Lettori Bisceglie, Libri nel Borgo Antico con il patrocinio del Comune di Bisceglie e con il supporto di Italiana Assicurazioni di Giuseppe Di Luzio e MastrototaroGroup (ingresso gratuito, le modalità di prenotazione saranno comunicate nelle prossime settimane sul sito e sui profili social delle Vecchie Segherie Mastrototaro). Parteciperanno i cinque finalisti – proclamati mercoledì 8 giugno a Benevento-   tra i 12 candidati alla LXXVI edizione del premio: Marco AmerighiRandagi (Bollati Boringhieri) presentato da Silvia Ballestra, Fabio BacàNova (Adelphi) presentato da Diego De Silva, Alessandro BertanteMordi e fuggi (Baldini+Castoldi)
presentato da Luca Doninelli, Alessandra CaratiE poi saremo salvi (Mondadori)
presentato da Andrea Vitali, Mario DesiatiSpatriati (Einaudi)
presentato da Alessandro Piperno, Veronica GallettaNina sull’argine (minimum fax)
presentato da Gianluca Lioni, Jana KaršaiováDivorzio di velluto (Feltrinelli)
presentato da Gad Lerner, Marino MaglianiIl cannocchiale del tenente Dumont (L’Orma)
presentato da Giuseppe Conte, Davide OrecchioStoria aperta (Bompiani)
presentato da Martina Testa, Claudio PiersantiQuel maledetto Vronskij (Rizzoli)
presentato da Renata Colorni, Veronica RaimoNiente di vero (Einaudi)
presentato da Domenico Procacci e Daniela RanieriStradario aggiornato di tutti i miei baci (Ponte alle Grazie) presentato da Loredana Lipperini.

 

Lo scorso anno la libreria di Bisceglie ha ospitato  Emanuele Trevi con Due Vite (Neri Pozza) che si è aggiudicato il Premio Strega 2021, Donatella Di Pietrantonio con Borgo sud (Einaudi), Giulia Caminito con  L’acqua del lago non è mai dolce (Bompiani), Andrea Bajani con Il libro delle case (Feltrinelli) –  la finalista Edith Bruck non ha partecipato alla serata.


Il Premio Strega è promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci Liquore Strega con il contributo di Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca, sponsor tecnico IBS.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Festival San Miniato Movie”: De Ceglia vince il primo premio, ma già pensa al futuro

Collezionista di successi. A noi sta bene così, perlomeno tiene alto il nome della nostra città. Luca De Ceglia se ne torna dalla Toscana ricco di soddisfazioni, con la consapevolezza di aver raggiunto un altro ambito traguardo, con la gioia nel cuore e già pronto a rimettersi in gioco.

La Cassa Armonica, l’Orchestra e la cultura musicale in agonia

Quel che resta della parte culturale della festa. Una cultura musicale che va pian piano allontanandosi dai nostri piaceri. Per volontà nostra. L’Orchestra e le opere che esegue, gratuitamente (e lo voglio sottolineare), sono ormai prelibatezza per pochi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: