“Saper Vedere: dalla fantasia alla conoscenza”, una mostra a Palazzo Tupputi

Si è tenuta martedì 3 maggio 2022 l’apertura della mostra “Saper Vedere: dalla fantasia alla conoscenza” che continuerà fino a domenica 9 a Palazzo Tupputi, come evento conclusivo di un più ampio percorso di approfondimento artistico, indirizzato alla scuola primaria e dell’infanzia e organizzato nella collaborazione tra III Circolo Didattico “San Giovanni Bosco”, rappresentato dalla Dirigente prof.ssa Maura Iannelli e dall’ins. dott.ssa Raffaella Di Lena che ha condotto la serata finale, e Fidapa BPW Italy, presieduta dalla dott.ssa Giulia Galantino.

Ha fornito spunti, collaborazione e riflessioni, l’ideatrice del progetto dott.ssa Gioia Costanza Romito, mentre hanno patrocinato l’iniziativa il Comune di Bisceglie e Confindustria BA-BAT. L’Amministrazione comunale è stata presente all’evento con gli interventi del Sindaco dott. Angelantonio Angarano e dell’Ass. alla Cultura prof.ssa Loredana Bianco.

La mostra nell’arco temporale martedì 3 – sabato 8 maggio 2022 sarà aperta dalle 17:30 alle 19:30, e domenica 9 maggio dalle 10:30 alle 12:00. Il progetto di sensibilizzazione è stato costruito per orientare i bambini alla consapevolezza della Storia dell’Arte – disciplina spesso non inserita nei programmi della scuola primaria-, nell’ottica della diffusione della conoscenza dei siti culturali presenti sul territorio biscegliese. Il programma, infatti, si è articolato in visite guidate con lo Storico dell’Arte prof.ssa Margherita Pasquale nei principali luoghi del turismo culturale della Città.

La parte didattica è stata coordinata da Raffaella Di Lena nel coinvolgimento pratico dei bambini aderenti; mentre Margherita Pasquale ha proposto un particolare approccio comunicativo alla Storia dell’Arte.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Festival San Miniato Movie”: De Ceglia vince il primo premio, ma già pensa al futuro

Collezionista di successi. A noi sta bene così, perlomeno tiene alto il nome della nostra città. Luca De Ceglia se ne torna dalla Toscana ricco di soddisfazioni, con la consapevolezza di aver raggiunto un altro ambito traguardo, con la gioia nel cuore e già pronto a rimettersi in gioco.

La Cassa Armonica, l’Orchestra e la cultura musicale in agonia

Quel che resta della parte culturale della festa. Una cultura musicale che va pian piano allontanandosi dai nostri piaceri. Per volontà nostra. L’Orchestra e le opere che esegue, gratuitamente (e lo voglio sottolineare), sono ormai prelibatezza per pochi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: