Carceri, Sappe: detenuto si impicca nel carcere di Bari, prima dell’arresto viveva a Bisceglie

Un trentenne di Bisceglie, detenuto nel carcere dello stesso capoluogo pugliese da poche ore per scontare una condanna per omicidio, si è tolto la vita ieri mattina impiccandosi con un lenzuolo annodato alle inferriate della finestra della sua cella».

Lo rende noto il segretario nazionale del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe), Federico Pilagatti. L’uomo, che aveva problemi psichiatrici, avrebbe finito di scontare la pena tra 20 anni.

«Ormai – si legge in una nota – si inizia a perdere il conto dei detenuti suicidatisi nei penitenziari della regione Puglia, senza che ciò scuota la coscienza di alcuno». Secondo Pilagatti, il detenuto era stato «allocato nell’inferno del carcere di Bari che è diventata la sezione ex femminile chiusa per inagibilità, ma riaperta per l’emergenza Covid e poi diventata la discarica dei detenuti psichiatrici». Il Sappe «diffida l’amministrazione penitenziaria nel praticare il solito gioco di scarico di responsabilità per poi incolpare i poveri poliziotti costretti a lavorare in quel reparto in una situazione di emergenza sia per quando riguarda le condizioni igienico sanitarie, sia – conclude la nota – per la tipologia di detenuti abbandonati da tutti al loro destino, da soli».

One thought on “Carceri, Sappe: detenuto si impicca nel carcere di Bari, prima dell’arresto viveva a Bisceglie

  1. Senza infierire e con umano sentimento di pietà sarebbe bene aggiungere, trattarsi del primo colpevole per l’ assassinio di Giuseppe Di Terlizzi, lo sfortunato salumiere ucciso a Ruvo di Puglia. Per una inconsistente quanto stupida rapina che il suicida assieme ad altri biscegliesi effettuarono nel 2012. Dove il salumiere resistendo a tale sopraffazione ebbe la peggio, attinto come fu da un violento colpo di pistola sparatogli alla testa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

ADISCO Bisceglie si unisce al cordoglio cittadino per la prematura e dolorosa scomparsa del dott. Andrea Sinigaglia

ADISCO (Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale), Sez. Territoriale di Bisceglie, attraverso le parole della sua Presidente, dott.ssa Lella Di Reda, si unisce al cordoglio cittadino per la prematura scomparsa del dott. Andrea Sinigaglia. La Presidente dell’Associazione, infatti, esprime anche a nome del Consiglio Direttivo e dei Soci tutti, le più profonde e sentite condoglianze […]

Muore il dottor Andrea Sinigaglia. Il ricordo di Sergio Silvestris

Nella notte tra il sette e l’otto agosto, è venuto a mancare lo stimatissimo dottor Andrea Sinigaglia. Di seguito pubblichiamo un ricordo di Sergio Silvestris: Non ci sono abbastanza parole per dire GRAZIE al dott. Andrea Sinigaglia. Con competenza e cuore, senza mai risparmiarsi, ha diretto le nostre strutture sanitarie nel delirio della pandemia. Ed […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: