Pronta a riaprire via La Marina. Angarano: grazie ai residenti per la pazienza, Spina aveva fatto peggio

Si avviano a conclusione, finalmente, i lavori in via la Marina per la gestione delle acque pluviali grazie ad un finanziamento regionale di 1milione e 500mila euro ottenuti dal Comune di Bisceglie. Le opere hanno visto la realizzazione di alcuni tronchi della rete di collettamento delle acque pluviali, per una lunghezza di circa 490 metri; un impianto di trattamento delle acque di prima pioggia; 4 serbatoi per l’accumulo di acque trattate destinate al riutilizzo.
«I lavori -commenta il Sindaco Angarano – hanno compreso anche la riqualificazione generale di tutta la strada che dal centro conduce alla nostra suggestiva area portuale. Proprio stamane sono cominciate le operazioni per il rifacimento completo del manto stradale mentre i marciapiedi erano già stati rifatti completamente per larghi tratti».
«La complessità degli interventi ha richiesto alcuni mesi di lavori, assolutamente necessari», continua Angarano. «Abbiamo cercato di ridurre i disagi per i residenti, bloccando il meno possibile la strada, ma è chiaro che opere così massicce qualche problema lo hanno creato.  Invito però ad una riflessione: anche quando ognuno di noi fa lavori in casa mette in conto qualche scomodità. Lo si fa contando su un miglioramento generale al termine dei lavori. E così funziona anche per le grandi opere pubbliche».
«Quindi ringrazio i residenti per aver convissuto con i lavori a fronte di un grande obiettivo comune: eliminare il problema degli allagamenti in occasione delle piogge.  Quello che è evidente ed indiscutibile, però, è che sono lontani anni luce i tempi in cui i cantieri restavano fermi per anni e anni. Per restare a via La Marina, ricordate quanti anni e anni era rimasto bloccato e abbandonato il cantiere della piazzetta accanto alla ex cabina elettrica dell’Enel? Per quanto complessi potessero essere gli interventi, li completammo in breve tempo restaurando la storica torre e riaprendo, così, il parcheggio con l’abbattimento del decadente manufatto utilizzato come vespasiano in passato.  Ed oggi, chi governava allora, ha persino il coraggio di strumentalizzare il tempo impiegato per questi lavori epocali ora già in via di ultimazione… Ci vuole proprio una bella faccia tosta…  Ma a noi le chiacchiere non interessano, le lasciamo agli altri. Preferiamo badare ai fatti».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il Comune ottiene altri 5.626.000 euro dal PNRR per un nuovo asilo nido e una nuova scuola per l’infanzia

Continua la pioggia di finanziamenti del PNRR su Biscegli. L’Amministrazione Angarano, infatti, ha ottenuto altri 5.626.000 euro per la nuova costruzione di un asilo nido comunale in via Padre Kolbe e di una scuola per l’infanzia in corso Dott. Sergio Cosmai. I fondi sono relativi all’Avviso pubblico del 2 dicembre 2021 – Missione 4 – […]

Pd: schiera i suoi candidati in Puglia, Boccia al Senato

Il Partito Democratico ha reso note le candidature per camera e senato in vista del voto del 25 settembre prossimo. Per la Camera, nel collegio Puglia 1 (foggiano e Bat), risultano candidati Raffaele Piemontese, vicepresidente della giunta regionale pugliese, la consigliera regionale Debora Ciliento, il presidente del consiglio comunale di Andria (Bat), Giovanni Vurchio, e Gabriella Grieco; […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: