Crollo vetrata Teatro Mediterraneo su musicista, Spina: «La cultura cade a pezzi a Bisceglie»

«I selfie e le autocelebrazioni di Angarano, che non ha fatto in 4 anni neanche un’opera pubblica ma in compenso ha il record nazionale delle chiacchiere a vuoto, costano parecchio ai biscegliesi. Non solo in termini di stipendi inutili al sindaco e ai suoi amici e consulenti, ma soprattutto in termini di rischi per l’incolumità fisica per i cittadini. Il sindaco, già sotto processo per una trave caduta nel centro storico in testa a un cittadino (salvatosi miracolosamente dopo il ricovero in ospedale), non si è spaventato ancora e, invece di lavorare in città per la manutenzione e la cura delle strutture pubbliche e del verde, perde tempo in questi giorni a offrire rinfreschi a pochi intimi con i soldi dei cittadini e a salire sulle barche dei turisti che vengono a Bisceglie, per farsi fotografare sulle barche di lusso.

Intanto, Le piante della città si seccano ogni giorno e alcune sono già cadute in questi anni anche in piazza Vittorio Emanuele, sfiorando le teste dei cittadini che passeggiavano. Si sono aperte voragini nelle strade con autovetture risucchiate dall’asfalto ceduto; nella scuola di Via Fani una operatrice scolastica ha visto sprofondare sotto di sé la pavimentazione della scuola .

Ogni giorno, insomma, i cittadini rischiano la propria incolumità circolando per la città e frequentando le strutture comunali. L’orchestra provinciale di Bisceglie, ieri, nell’unico teatro rimasto aperto (l’anfiteatro “Mediterraneo”), dopo la chiusura del teatro Garibaldi e del Don Luigi Sturzo (polmoni culturali della precedente amministrazione comunale), è’ stata “accolta” (circa 100 componenti tra musicisti e coristi) con il dramma vissuto da un corista che è’ stato colpito sul braccio da una vetrata caduta dopo l‘apertura della porta del bagno. Sarebbe potuta succedere una tragedia!! Ma gli incoscienti de “La Svolta” DI Angarano e Silvestris hanno avuto solo un pensiero in questi mesi: istituire una tariffa di 350 euro per chi deve chiedere la concessione del teatro Mediterraneo (che dall’amministrazione Spina veniva concesso gratis) per una serata; ma i soldi che incassano, però, non li spendono per le manutenzioni ma per i loro consulenti e fotografi, con la conseguenza che la città sta crollando a pezzi proprio a causa della loro incuria e incapacità».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Aumento stipendi a Sindaco e assessori: ecco quanto percepiranno i nostri amministratori. Ad Angarano oltre 5mila euro al mese

Tutto nasce da un decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con quello del Tesoro, che aveva stabilito che la misura delle indennità di funzione del Sindaco, degli Assessori e del Presidente del Consiglio e dei gettoni di presenza, fosse commisurata, a decorrere dal primo gennaio 2022, alla dimensione demografica degli Enti e tenuto conto delle […]

Elezioni, D’Addato: Bisceglie il comune in cui il terzo polo ottiene la più alta percentuale in Puglia

«Una lista nuova ma con un risultato solido e decisivo. Il collegio del Senato in cui ho corso come candidata uninominale si afferma al primo posto fra i cinque in cui è suddivisa la circoscrizione pugliese. Con il 5, 53% e più di 18.000 voti, la lista Azione-Italia Viva spicca con un risultato a noi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: