Il Comune partecipa a bando per due bus ibridi a metano

 Il Comune di Bisceglie ha presentato la candidatura al bando regionale “Smart go city seconda edizione” per un finanziamento finalizzato all’acquisto di due nuovi ed attrezzati autobus ad alimentazione ibrida a metano, destinati al servizio di trasporto pubblico urbano.

                Il progetto, realizzato dall’Ufficio tecnico Comunale e dall’Ufficio PNRR e approvato dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Angarano, è finalizzato a dotare la Città di mezzi di trasporto nuovi ed ecosostenibili, sostituendo il parco automobilistico attuale.

                I mezzi, dal valore complessivo di 700mila euro, in caso di finanziamento, avrebbero classe di emissione E6, 24 posti a sedere e 73 in piedi e sarebbero dotati di climatizzazione per il vano passeggeri, accessibilità per utenti con ridotta capacità sensoriale o motoria, predisposizione per strutture portabiciclette.

                Questi autobus sul piano ambientale andrebbero ad ottimizzare i positivi effetti dell’alimentazione a metano con la tecnologia ibrida, tramite sistema di generazione e accumulo dell’energia. La tecnologia adottata consente infatti una distribuzione intelligente dell’energia, affiancando il motore a gas con potenza motrice elettrica, abbattendo notevolmente il consumo di carburante, il rumore e le già ridottissime emissioni.

                La partecipazione al bando ha colto l’opportunità offerta dalla Regione di svecchiare il parco mezzi e migliorare ulteriormente il trasporto pubblico con autobus nuovi e confortevoli che siano decisamente meno impattanti sull’ambiente.

                Un plauso agli uffici comunali per aver predisposto in tempo utile ed in maniera fattiva gli atti necessari per poter partecipare anche a questo bando che potrebbe rappresentare motivo di ulteriore efficientamento dei servizi offerti alla Città di Bisceglie.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Comunità energetiche: “Nella Bat si dimostri di sapere essere classe dirigente”

“Anche la Bat e le sue comunità locali, hanno il dovere di dimostrare di saper essere classe dirigente. Sarebbe opportuno, per esempio, che all’interno delle tecnostrutture di ogni comune del territorio, si possa costituire una sezione apposita che si occupi specificatamente dello sviluppo delle comunità energetiche nei nostri quartieri e nelle aree industriali”. L’idea o […]

Crisi economica, Spina: «Subito un piano di solidarietà per la città»

«Tra uno che dorme e l’altro che, dopo cinque anni di Governo, sogna (o fa finta), chi lavora per il Comune? Angarano e Silvestris non perdano tempo in chiacchiere e in aumenti degli stipendi. Adottino subito un piano di solidarietà per la città, per le famiglie e per i commercianti. Hanno dichiarato di avere milioni […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: