Troppi danni alla carrozzeria dei mezzi della Polizia Urbana: sovrapprezzo di 7500 euro pagati alla ditta noleggiatrice

Il Comando di Polizia Urbana di Bisceglie aveva acquisito per le annualità dal 2015 al 2021 il servizio di noleggio dei veicoli equipaggiati con kit di Polizia Stradale dalla ditta Arval Service Lease Italia, di Scandicci, in provincia di Firenze.

Il contratto di noleggio di detti veicoli prevedeva un chilometraggio limitato a 15mila km per ogni anno, per ciascuna autovettura, come previsto dalle condizioni contrattuali  generali della convenzione in atto.  Per alcuni veicoli, però, il chilometraggio è stato superato per alcuni anni e di conseguenza il Comando di Polizia Urbana di Bisceglie avrebbe dovuto pagare spese opzionali.

Accade anche che, nel corso della convenzione di noleggio, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti abbia disposto con un Decreto Legge che l’onere del pagamento dei bolli auto (incluso il cosiddetto superbollo) dei veicoli concessi in noleggio a lungo termine superiore a 12 mesi, ricada sul locatario.  Successivamente alla riconsegna dei veicoli noleggiati con la precedente convenzione, risalente all’anno 2012, l’Arval Service alla conclusione del rapporto contrattuale con l’Ente, ha richiesto nell’anno 2017 un risarcimento al Comune di Bisceglie per un importo di 6624 euro per danni rilevati alla carrozzeria dei veicoli noleggiati negli anni precedenti. Tale richiesta risarcitoria è stata oggetto di contestagione da parte del Comando di polizia locale.

Il 4 luglio scorso, l’Arval Servce ha inoltrato una specifica di crediti vantati nei confronti del Comune per un importo complessivo di 12633 euro, di cui oltre 9mila euro per danni riscontrati sulle carrozzerie dei veicoli alla riconsegna, tra gli anni 2017 e 2021 e per la residua somma di 3500 euro per i chilometraggi aggiuntivi e i bolli aggiunti.

La ditta Arval, a questo punto, ha valutato che una parte dei crediti vantati nei confronti dell’Ente è stata oggetto di contestazione e al fine di non assoggettarsi all’alea di  un giudizio e di pervenire in tempi brevi alla definizione di un pagamento, si è resa disponibile a concludere una transazione della propria pretesa crteditoria limitandola ad un importo complessivo di 7500 euro euro (iva compresa).

Il denaro è stato liquidato alla ditta di Firenze con una recente determina a firma del Dirigente della Ripartizione di Polizia Locale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Video-messaggio di Spina: «La giunta Angarano si aumenta gli stipendi, tiene a libro paga pensionati-politici e fa saltare la seduta di Consiglio Comunale»

«Anche oggi disertato il consiglio dalla maggioranza. Si aumentano gli stipendi, tengono a doppio stipendio nello staff politici pensionati come Mauro Di Pierro, ma non hanno più i numeri per governare. Chi farà il piano strategico di solidarietà per aiutare i cittadini a pagare le bollette e le tariffe impazzite? La gente soffre e questi […]

Movimento “Spazio Civico” al Sindaco: recuperiamo e valorizziamo i locali murati della Seconda Spiaggia

Di seguito la proposta che il gruppo di cittadinanza attiva Spazio Civico di Bisceglie ha inviato all’Amministrazione comunale di Bisceglie: “Come gruppo di cittadinanza attiva abbiamo richiesto all’Amministrazione Comunale di Bisceglie di recuperare e valorizzare i locali presenti e murati nella II Spiaggia (vedi foto allegate) per adibirli a: servizi igienici, docce e punto ristoro […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: